Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Novara: bimbo di due anni morto, la Procura ha disposto il fermo della madre e del compagno della donna
-
-
- Roma: elezioni europee, oggi giornata di silenzio elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 23.00
- Gb: dimissioni premier May, il ministro della Sanità Hancock si candida a leadership partito conservatore
- Giappone: Donald Trump è a Tokyo per una visita di 4 giorni, incontrerà anche l'imperatore Naruhito
- Usa: muro al confine con Messico, schiaffo a Trump, giudice federale blocca parzialmente la costruzione
- Libia: scontri armati a Tripoli, Onu, è salito a 82.300 il numero degli sfollati dall'inizio di aprile
- Venezuela: rivolta in un carcere di Caracas, pesanti scontri tra detenuti e polizia, il bilancio è di 30 morti
- Mestre (Ve): Cgia, l'Inps e l'Inail pagano le imprese in ritardo e lo fa anche metà dei ministeri
- Roma: scavi sotto al Campidoglio, trovata testa in marmo di età imperiale, forse raffigurazione di Dioniso
- Cinema: Festival di Cannes, questa sera in programma la cerimonia di premiazione, Almodovar favorito
- Calcio: serie A, oggi ultima giornata del campionato, alle 18 Frosinone-Chievo, alle 20.30 Bologna-Napoli
- Calcio: New York Times, la Fiorentina sarebbe stata ceduta al miliardario Rocco Commisso
- F1: Gran Premio di Monaco, oggi in programma a Montecarlo le qualifiche, favorite le Mercedes
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
18 febbraio 2019

Domiciliari genitori, Renzi, provvedimento sproporzionato

L'ex premier ha detto di aver fiducia nella giustizia e che non accetterà processi sul web

Dopo che i genitori sono stati posti agli arresti domiciliari per bancarotta fraudolenta e false fatturazioni, l'ex premier Matteo Renzi, su Facebook, ha detto di aver fiducia nella giustizia, di essere impaziente di assistere al processo e di non aver mai visto un provvedimento così assurdo e sproporzionato. E' un'umiliazione immeritata e ingiustificata per i miei genitori, settantenni incensurati, ha aggiunto Renzi, mi sento responsabile per il dolore dei miei familiari. L'ex premier ha poi precisato che non accetterà un processo in piazza o sul web e che non può essere eliminato con una strategia giudiziaria. Renzi ha scritto sul social network che, se non avesse mai fatto politica, la sua famiglia non sarebbe stata sommersa dal fango, che non mollerà di un centimetro e che la politica non è un vezzo personale, ma un dovere morale. L'ex premier terrà una conferenza stampa domani alle 16 al Senato.

Domiciliari genitori, Renzi, provvedimento sproporzionato