Donald Trump assente all’inauguration day di Joe Biden, altri avevano già disertato il passaggio di consegne

08 gennaio 2021, ore 19:53
agg. 11 gennaio 2021, ore 14:42

Prima dell’inauguration day la first family lascerà la casa bianca, il piano per il trasferimento è stato già programmato, l’annuncio dall’account riattivato di Trump su Twitter

Finora solo altri tre presidenti avevano snobbato l'Inauguration day del loro successore: John Adams, secondo presidente degli Stati Uniti d'America (1797-1801). Padre fondatore degli Stati Uniti d'America, fu il primo a vivere alla Casa Bianca, John Quincy Adams, 6º Presidente degli Stati Uniti d'America (1825-1829), e figlio di John Adams, insomma tale padre tale figlio, almeno per il passaggio delle consegne, un momento che evidentemente gli era insopportabile.   Si batté soprattutto contro la schiavitù e contro la massoneria. Infine Andrew Johnson, che nel 1868 fu il primo presidente messo sotto impeachment, con 11 capi d’accusa.

Niente effetto scenico, le due first couple non faranno discutere gli americani, non ci sarà occasione per futili chiacchere


Donald Trump e la first family hanno messo a punto il piano per lasciare definitivamente la residenza alla Casa Bianca il 19 gennaio, il giorno precedente all'insediamento di Joe Biden. La possibilità, riportata dal New York Times, è stata confermata dalla dichiarazione con cui Trump, via Twitter, ha ricordato ancora, una volta per tutte, che non parteciperà al giuramento del suo successore. Probabile, come aveva già detto che andrà a giocare a golf. Uno strappo alla tradizione comunque clamoroso, che riporta gli States a cronache del 1800, già evocate dall’ assalto a Capitol Hill da parte dei sostenitori di Trump che non volevano far certificare la vittoria di Biden. Insomma i fatto non appare più così clamoroso come poteva apparire in precedenza. Non ci sarà quindi il tradizionale passaggio di consegna alla Casa Bianca tra le due "first couple", come era successo l'ultima volta nel 2017 quando Barack e Michelle Obama avevano accolto Donald e Melania Trump prima di recarsi all'inaugurazione. E al di là della sensazione amara, della correttezza politica, del buonismo, gli americani perdono una delle occasioni di discussione preferita. Quella che comprende la critica degli abiti delle first lady, la lettura degli sguardi incrociati, ogni sfumatura della giornata dell’insediamento, in ogni sua fase .

 Trump prepara altri colpi di scena


Una intervista da presidente prima della fine dal mandato, e qualche atto simbolico, anche dopo il termine della presidenza. Trump promette altri atti che faranno sicuramente discutere. Non basta per diffondere tranquillità il video conciliante che figlia e consiglieri l'hanno convinto a registrare dopo molte ore dai fatti, soprattutto facendo leva sul rischio di incorrere in una incriminazione per incitamento alla violenza.

Donald Trump al confine con il Messico


Trump non è intenzionato a lasciare la Casa Bianca in silenzio, e non è difficile pronosticare che non vi resterà nemmeno dopo. Attraverso i membri più fedeli del suo staff ha già lasciato trapelare alcune delle cose che ha intenzione di fare. La prossima settimana vuole recarsi al confine del Messico, convocando i suoi sostenitori, per rivendicare i grandi successi della sua presidenza contro l'immigrazione. Qualcuno però scende a questa fermata. L'avvocato della Casa Bianca Pat Cipollone ha discusso le proprie dimissioni con Donald Trump, quando il presidente ha fomentato l'assalto al Congresso da parte dei suoi sostenitori. Lo dice la Cnn citando fonti dell'amministrazione.

Donald Trump assente all’inauguration day di Joe Biden, altri avevano già disertato il passaggio di consegne
Tags: biden, inauguration day, Trump

Share this story: