Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Agrigento: interrogatorio per 6 ore il comandante della Sea Watch, perquisita la nave ancora sotto sequestro a LIcata
- Roma: modifiche al decreto sicurezza, restano le multe per le navi delle ong che non rispettano le regole, saltano quelle per il soccorso ai migranti
- Roma: intercettata busta contenente un proiettile indirizzata a Salvini, il ministro degli interni, non mi fanno paura
- Roma: caso Cucchi, l'Arma dei carabinieri, il ministero della Difesa e il Viminale chiedono di costituirsi parte civile nel processo sui presunti depistaggi
- Roma: torna libera Debora Sciacquatori, la 19enne che ha ucciso il padre violento, accusa derubricata in eccesso colposo di legittima difesa
- Francia: Ocse su situazione economica dell'Italia, secondo l'Economic Outlook crescita stagnante nel 2019, modesta nel 2020
- Bruxelles: via libera dall'Ue, dal 2021 vietati oggetti in plastica monouso come piatti, posate e cannucce
- Gb: Brexit, premier May apre alla possibilità che la Camera dei Comuni voti un emendamento che chieda un secondo referendum
- Mirandola (Mo): incendio nella sede della Polizia municipale, due morti e due feriti, arrestato un nordafricano
- Automobilismo: morto a 70 anni l'ex pilota austriaco Niki Lauda, leggenda della F1, tre volte campione del mondo
- Calcio: corsa alla panchina della Juventus, entra in scena Zidane, buone chances per Sarri, Conte sempre più vicino all'Inter
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
04 marzo 2019

Donne che espatriano per lavoro, ecco dove sono felici e dove no

L’Italia fra i peggiori paesi, meglio la Repubblica Ceca

Nel mondo globalizzato si lavora sempre più con la valigia pronta, soprattutto se si desidera realizzarsi e fare carriera. La regola vale per gli uomini, molto meno per le donne per le quali è più facile viaggiare come mogli che come lavoratrici in carriera. E mentre lui si realizza nel nuovo paese, avendo con sé il supporto di moglie e figli, la maggioranza delle donne che è espatriata per realizzarsi professionalmente ha in media 40 anni, è laureata, è single e non ha figli. Lo studio, svolto in occasione della festa internazionale della donna che ricorre l’8 marzo, ha coinvolto oltre 8.800 lavoratrici provenienti da 420 città del mondo. Il campione ha analizzato, assegnando punteggi precisi, quali sono i paesi migliori in cui lavorare, vere e proprie ’oasi’ per la realizzazione professionale da un punto di vista squisitamente femminile. Fra i parametri sono stati giudicati le prospettive di carriera, il bilancio fra lavoro e vita privata e quanto ci si sente sicure sul lavoro nei paesi che le ospitano. Sulla base dei giudizi delle donne coinvolte è stata stilata una classifica di ben 57 paesi, dai più ospitali ai peggiori nei confronti dei cervelli femminili, dove regna la discriminazione di genere nella carriera. Il paese migliore a misura di lavoratrici che espatriano per realizzarsi è, a sorpresa, la Repubblica Ceca, seguita dalle isole del Regno di Bahrein, nel Golfo Persico. Al terzo posto spicca Taiwan e, dal quarto al decimo posto, le più scontate Norvegia, Danimarca, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Malta ed Australia. 

Donne che espatriano per lavoro, ecco dove sono felici e dove no