Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roccabernarda (Kr): tromba d'aria investe un treno locale, vetri dei finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri del convoglio
- Caserta: maltempo, pezzo di capitello cade dalla facciata sud della Reggia, era stato restaurato solo due anni fa
- Catania: rifiuti infetti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius, 24 indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Libia: denuncia Ong Mediterranea, forze libiche hanno fatto irruzione sulla nave Nivin, bloccata a Misurata, violenze sui migranti, accusati di pirateria
- Roma: via libera alla demolizione di otto ville abusive di presunti appartenenti al clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, è un bel segnale
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con alcuni fili elettrici e poi picchiato, il legale, legale, gli aggressori sono ragazzi delle medie
- Calcio: Belgio, a Genk, alle 20.45 l'amichevole Italia-Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
30 ottobre 2018

Droga e alcool, il 29% italiani teme che figli li consumino

Da una ricerca emerge anche un allarme per i cannabis shop

Il 29% degli italiani ha paura che i ragazzi o i propri figli si lascino tentare dalla droga o dall'alcol. Un dato secondo solo ai problemi di salute (35%). Al terzo posto c'e' il timore che i propri ragazzi possano essere vittime di un incidente stradale (27%) o di bullismo (22%). E' quanto emerge da un'indagine che l'istituto Piepoli ha realizzato per il Moige, intervistando sia genitori che cittadini senza figli, in occasione del lancio della campagna "Mano al volante, occhio alla vita", promossa con il contributo della Presidenza del Consiglio dei ministri, per sensibilizzare oltre 8mila ragazzi e 15mila genitori di 10 regioni italiane sul tema dell'incidentalita' stradale, correlata all'uso di droghe e alcol. Ad emergere dalla ricerca e' anche l'allarme per la diffusione che stanno avendo gli shop di cannabis legale. Secondo sei italiani su dieci, l'apertura di negozi dedicati alla vendita di cannabis legale potrebbe contribuire a incrementare la propensione dei giovani a fare utilizzo di sostanze stupefacenti. Un timore particolarmente forte tra i genitori (63%), che perde lievemente di intensita' tra coloro che non hanno figli (54%). Per quanto riguarda la lotta alle droghe tra i giovani, per gli italiani serve un'alleanza tra la famiglia e la scuola. Famiglia e scuola, in quest'ordine, sono infatti, secondo la maggioranza degli intervistati, i principali attori della lotta alla diffusione di alcol e droghe prima di mettersi alla guida. Un ruolo preminente viene dato all'istituzione familiare, il cui ruolo e' considerato molto importante da nove intervistati su dieci, mentre solo sei su dieci attribuiscono pari valore al ruolo dell'istituzione scolastica.



Droga e alcool, il 29% italiani teme che figli li consumino