E' entrato oggi in vigore il green pass rafforzato, controlli a campione sui mezzi pubblici

06 dicembre 2021, ore 11:00

Da oggi per usare i mezzi pubblici locali serve il green pass base, che si ottiene con un tampone negativo. Controlli a campione nelle varie città. Per entrare in ristoranti, cinema, teatri, palestre servirà il green pass rafforzato, riservato a vaccinati e guariti.

CONTROLLI A CAMPIONE

Lo scenario è simile in tutte le città. I controlli a campione si stanno concentrando sui mezzi di trasporto. Da Roma arriva la notizia del primo multato: un uomo di 50 anni che è stato fermato mentre scendeva da un bus a Piazza Flaminio. Agli agenti che gli contestavano la mancanza di green pass ha raccontato che si sarebbe vaccinato nei prossimi giorni: una giustificazione estemporanea che non gli ha risparmiato una multa da 400 euro. Sanzionato anche un passeggero di pullman a Potenza. A Catania una ragazza non è stata fatta salire sull’autobus. Controlli a tappeto a Milano, dove sono impegnati anche circa 40 controllori dell’Atm, che affiancano le forze dell’ordine. A Napoli controlli anche alla funicolare e ai traghetti. A Venezia verifiche sui vaporetti.


LIMITI PER I NON VACCINATI

Da oggi per salire sui mezzi pubblici è necessario il green pass base, quello che si ottiene con un tampone negativo. Per entrare in ristoranti, locali, cinema e palestre serve invece il green pass rafforzato, cioè quello che si ottiene con la vaccinazione. Da oggi in Alto Adige i non vaccinati non possono più entrare al bar, neanche per una consumazione veloce al banco. La Provincia autonoma da oggi infatti è zona gialla e l'ultima ordinanza del governatore Arno Kompatscher prevede un Super Green pass ma con l'aggiunta di ulteriori restrizioni.


E' entrato oggi in vigore il green pass rafforzato, controlli a campione sui mezzi pubblici

LA MAGGIORANZA SILENZIOSA

In queste settimane sui media hanno trovato molto spazio rappresentanti di una minoranza rumorosa. Si è parlato tanto dei no vax, delle loro proteste e delle loro teorie antiscientifiche, la realtà è che la maggioranza del paese ha accettato di buon grado di vaccinarsi. Ed è grazie a loro se l’Italia sta contenendo il ritorno del Covid. Oggi leggeremo di qualcuno che lamenta la mancanza di libertà, che evoca la dittatura sanitaria. Ma raccogliendo le opinioni della gente che questa mattina scende dai mezzi pubblici, il commento che si ascolta con maggior frequenza è: “Da oggi sul bus o in metropolitana ci sentiamo più sicuri, è giusto mettere limiti ai No Vax, che con il loro comportamento mettono a rischio l’intera comunità”


BOOM DI DOWNLOAD

L’entrata in vigore del green pass rafforzato ha dato un impulso: i no vax duri e puri restano sulle loro posizioni, gli scettici e i dubbiosi sono stati indotti a vaccinarsi. Nelle ultime 24 ore si è registrato un autentico record di green pass scaricati: sono stati 1 milione e 300 mila. A spingere i download sono soprattutto le vaccinazioni: in particolare, secondo quanto emerge dai dati del sito del governo, sono stati 968.069 i Green pass scaricati ieri per avvenuta vaccinazione, 336.563 quelli per l'effettuazione di un tampone e 5.369 per guarigione dal Covid.


Tags: CONTROLLI, GREEN PASS, MEZZI PUBBLICI, NO VAX, TRASPORTI

Share this story: