Egitto, ipotesi terrorismo esplosione davanti ospedale

05 agosto 2019, ore 14:00

Un auto in contromano si è schiantata contro altre tre macchine e ha provocato una forte esplosione, bilancio provvisorio si 19 i morti e 30 i feriti

L’Istituto nazionale per il cancro del Cairo, uno degli ospedali oncologici più importanti della capitale, è stato investito nella tarda serata di ieri da una forte esplosione, che ha provocato 19 morti, tra pedoni e automobilisti e 30 feriti. Il numero delle vittime potrebbe però aumentare nelle prossime ore, in quanto alcuni dei feriti sono stati ricoverati in gravi condizioni. Lo scoppio è stato provocato dallo schianto di un auto che, a tutta velocità e in contromano, si è lanciata verso altri veicoli parcheggiati davanti alle porte dell’ospedale. Un’esplosione fortissima, troppo potente per essere stata provocata solo dallo schianto dell’auto. In un primo momento, infatti, si era diffusa la notizia che l’esplosione fosse stata causata da una bombola di ossigeno, ma le autorità non negano più l’ipotesi di un possibile attentato terroristico, anche se ancora non ci sono dichiarazioni ufficiali. Secondo alcune testimonianze, il conducente stava scappando dai controlli della polizia. A bordo dell’auto, ci sarebbe stata un’ingente quantità di epslosivo. Questo spiegherebbe la forte esplosione, udita anche a chilometri di distanza.
Egitto, ipotesi terrorismo esplosione davanti ospedale

Share this story: