Emanuela Orlandi, oggi l'apertura di due tombe in Vaticano

 11 luglio 2019

Si cercano i resti della quindicenne scomparsa il 22 giugno del 1983

Oggi verranno aperte due tombe al Cimitero Teutonico dentro le mura vaticane per verificare, secondo quanto disposto dal Promotore di Giustizia dello Stato della Città del Vaticano, se vi siano contenuti i resti di Emanuela Orlandi. Saranno aperte la cosiddetta "Tomba dell'Angelo" in cui è sepolta la principessa Sophie von Hohenlohe, morta nel 1836, e quella attigua, in cui è sepolta la principessa Carlotta Federica di Mecklemburgo, morta nel 1840. Il supporto all'autorità giudiziaria sarà garantito da personale qualificato del Centro Operativo di Sicurezza della Gendarmeria vaticana. Saranno presenti anche i familiari di Emanuela Orlandi con il loro legale e il loro perito. "Aprendo queste due tombe il Vaticano ammette la possibilità, tutta da verificare - ha detto il fratello di Emanuela, Pietro Orlandi - che ci possano essere responsabilità interne. Un cambio di posizione - ha sottolineato - si ammette una possibilità finora sempre negata. Finalmente dopo 36 anni c'è una collaborazione concreta e giusta che io apprezzo tantissimo".                                                              

Emanuela Orlandi, oggi l'apertura di due tombe in Vaticano

Share this story: