Etna, eruzione di Natale, fumo e lava dal vulcano siciliano

24 dicembre 2018, ore 16:00

Intensa attività eruttiva, possibile qualche disagio all'aeroporto di Catania

L’Etna si è risvegliato, proprio alla vigilia di Natale. Da questa mattina si è aperta una frattura eruttiva alla base del cratere di sud est, dove è in corso un'attività esplosiva. Dal vulcano si alza una nube di cenere. Da qualche ora si registra un intenso sciame sismico, sono già 130 le scosse registrate, la più intensa è stata del quarto grado sulla scala Richter. L'Osservatorio etneo sta monitorando l'evolversi della situazione in stretto contatto con il Dipartimento della Protezione Civile e con tutte le autorità interessate. L’aeroporto di Catania Fontanarossa è stato chiuso per un paio d’ore, poi ha riaperto pur con una operatività limitata. Possibile qualche ripercussione sui voli, in una giornata in cui molti siciliani che vivono lontani stanno tornando a casa per il Natale.
Etna, eruzione di Natale, fumo e lava dal vulcano siciliano

Share this story: