Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: convention M5S per presentare il reddito di cittadinanza, Di Maio, se ci sarà recessione mettiamo in sicurezza fasce più deboli
- Palermo: blitz anti-mafia all’alba, nuova Cupola di Cosa nostra, effettuati sette fermi grazie al racconto di due pentiti
- Roma: migranti, Salvini rilancia dopo attacco al presidente Macron di Di Maio, la Francia è fra i Paesi che impoveriscono l'Africa
- Usa: verrà chiesta al Canada l'estradizione di Wanzhou, il direttore finanziario di Huawei, arrestata in dicembre a Vancouver
- Indonesia: forte scossa di terremoto di magnitudo 6.6 a largo delle coste dell'isola di Sumba, nessuna allerta tsunami
- Roma: l'attore Lino Banfi sarà rappresentante per l'Italia nella commissione Unesco
- Francia: un aereo scompare dai radar, disperso nei cieli della Manica anche l'attaccante del Cardiff City, l'argentino Emiliano Sala
- Cremona: caporalato, migranti sfruttati e pagati tre euro l'ora per raccolta di abiti, eseguiti 4 arresti
- Calcio: Cristiano Ronaldo patteggia con il fisco spagnolo, verserà 18,8 milioni di euro e non sconterà 23 mesi di carcere perchè non ha precedenti penali
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 dicembre 2018

Etna, terremoto a Catania, 4.8, tanta paura, qualche danno

La scossa nel cuore della notte, la gente si è riversata in strada, due feriti lievi, Protezione Civile al lavoro per le verifiche dei danni

Molta paura e qualche danno per una scossa di terremoto avvenuta stanotte a nord di Catania e legata all'attività dell'Etna. Il sisma e' stato registrato alle 3.19 e ha raggiunto magnitudo 4.8, con ipocentro a solo 1 km di profondità ed epicentro vicino Viagrande e Trecastagni. Tanta la gente riversatasi in strada. A Santa Venerina, è crollata una statua del campanile di una chiesa, mentre lesioni ad abitazioni si segnalano nell'acese. Da mezzanotte, sono state 11 le scosse rilevanti, tra cui una magnitudo 3.3. Si è già riunito il comitato operativo della protezione civile. “Siamo vivi per miracolo”, ripete una famiglia di 4 persone - madre, padre e due figli minori - dopo che le pareti della loro casa sono crollate per il sisma nella notte. Sono feriti in maniera lieve: escoriazioni e un po' di sangue. “Eravamo a letto - ricostruisce il capo famiglia -, ci siamo svegliati di soprassalto e visto le pareti crollarci addosso. Per fortuna i mobili ci hanno protetti dalle macerie”. Altre antiche costruzioni sono crollate a Fleri, Santa Venerina e Zafferena Etna.

Etna, terremoto a Catania, 4.8, tanta paura, qualche danno