Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Basilicata: il candidato del Centrodestra Vito Bardi vince le elezioni regionali con oltre il 42% delle preferenze
- Usa: Russiagate, conclusioni procuratore Mueller, nessuna collusione fra Trump e Mosca, Trump, no collusione, no ostruzione, manteniamo grande l'America
- Roma: ius soli, sindaco Milano Sala, Salvini evita il dibattito, è polemica dopo le affermazioni del ministro dell'Interno sul bambino di origine straniera che ha lanciato l'allarme dal bus sequestrato nel milanese
- Lecce: il premier Conte, la mia esperienza politica termina con l'attuale governo
- Londra: Brexit, raccolte oltre 5 milioni di firme per revocare uscita dall'Ue, premier May convoca una riunione di crisi
- Torino: giovane violentata nel parco del Valentino, arrestato il presunto aggressore, è originario della Guinea e irregolare
- Reggio Emilia: neonato di 5 mesi è morto dopo essere stato sottoposto a circoncisione clandestina in casa, i genitori hanno origine ghanese
- Calcio: l'Italia è a Parma, martedì gli azzurri affronteranno il Liechtenstein in una gara per le qualificazioni ai prossimi Europei
- Sport: Biathlon, Dorothea Wierer vince la Coppa del Mondo, la prima italiana della storia
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 dicembre 2018

Etna, terremoto a Catania, 4.8, tanta paura, qualche danno

La scossa nel cuore della notte, la gente si è riversata in strada, due feriti lievi, Protezione Civile al lavoro per le verifiche dei danni

Molta paura e qualche danno per una scossa di terremoto avvenuta stanotte a nord di Catania e legata all'attività dell'Etna. Il sisma e' stato registrato alle 3.19 e ha raggiunto magnitudo 4.8, con ipocentro a solo 1 km di profondità ed epicentro vicino Viagrande e Trecastagni. Tanta la gente riversatasi in strada. A Santa Venerina, è crollata una statua del campanile di una chiesa, mentre lesioni ad abitazioni si segnalano nell'acese. Da mezzanotte, sono state 11 le scosse rilevanti, tra cui una magnitudo 3.3. Si è già riunito il comitato operativo della protezione civile. “Siamo vivi per miracolo”, ripete una famiglia di 4 persone - madre, padre e due figli minori - dopo che le pareti della loro casa sono crollate per il sisma nella notte. Sono feriti in maniera lieve: escoriazioni e un po' di sangue. “Eravamo a letto - ricostruisce il capo famiglia -, ci siamo svegliati di soprassalto e visto le pareti crollarci addosso. Per fortuna i mobili ci hanno protetti dalle macerie”. Altre antiche costruzioni sono crollate a Fleri, Santa Venerina e Zafferena Etna.

Etna, terremoto a Catania, 4.8, tanta paura, qualche danno