Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: in arrivo sulle regioni italiane freddo e vento, una corrente gelida proveniente dalla Russia porterà a un forte calo delle temperature
- Francia: manifestazioni in tutto il Paese contro il caro carburante, a Pont de Beauvoisin una manifestante è morto travolta da un auto
- Roma: in corso l'Assemblea Nazionale del Pd per le date di Congresso e Primarie, l'ex ministro Minniti non ha sciolto la riserva sulla corsa alla segreteria
- Stati Uniti: il presidente Trump oggi visiterà le zone della California devastate dagli incendi, 71 morti, mille i dispersi
- Trapani: confiscati beni per un valore di 21 milioni di euro a due imprenditori, sono accusati di essere legati al boss latitante Matteo Messina Denaro
- Calcio: questa sera a Milano Italia-Portogallo per la Nations League, in 70mila a San Siro, tutti i goal e le emozioni in diretta su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
17 ottobre 2018

Eurobarometro , gli italiani voterebbero per lasciare l’Ue

Nell’ultimo sondaggio, il 65% è però favorevole alla partecipazione all’Euro

Kantar Public ha condotto il sondaggio “Eurobarometro” tra l’8 e il 26 settembre 2018 in tutti i 28 Stati membri dell’Unione. Emerge che i temi immigrazione, economia e disoccupazione giovanile siano tra le priorità, anche per la popolazione italiana intervistata. Quasi tutti i dati rivelano che il sostegno per l’Ue, secondo Eurobarometro, sia cresciuto dopo il referendum nel Regno Unito del 2016. Emerge che in caso di referendum nel proprio Paese per l’uscita dall’Unione, solo il 17% voterebbe a favore, mentre il 66% degli intervistati voterebbe per restare. In Italia, il 65% si dichiara favorevole all’euro, ma gli intervistati sono i meno convinti dei benefici per l’Italia dell’appartenenza all’Unione europea (43%).

Eurobarometro , gli italiani voterebbero per lasciare l’Ue