Europa League, vincono in trasferta Milan e Roma, sconfitta in casa per il Napoli

22 ottobre 2020, ore 23:08

Nella prima giornata della fase a gironi il Milan si è imposto 3-1 a Glasgow contro il Celtic; successo 2-1 in rimonta della Roma in casa dello Young Boys; cade il Napoli, l'AZ Alkmaar passa 1-0 al San Paolo

Europa League, vincono in trasferta Milan e Roma, sconfitta in casa per il Napoli


Celtic-Milan 1-3

Si allunga la striscia positiva del Milan, che parte con piede giusto anche in Europa League. Ora sono ventuno i risultati utili consecutivi. Il Celtic non ha creato problemi, i padroni di casa hanno anche sentito la mancanza della spinta del pubblico. Buon avvio degli scozzesi, Romagnoli subito decisivo con un salvataggio su Ajeti. Ma al quattordicesimo i rossoneri hanno concretizzato la prima occasione: cross di Castillejo e colpo di testa vincente di Krunic. Una volta in vantaggio il Milan ha controllato il resto del primo tempo senza affanni, poi al quarantunesimo Brahim Diaz ha trasformato in oro l’assist di Theo Hernandez: controllo e diagonale rasoterra parcheggiato in rete. A inizio ripresa Laxalt ( ex rossonero ) ha cercato di riportare il Celtic in partita, ma il suo tiro è finito di poco alto. Con il passare dei minuti il Milan ha staccato la spina e puntuale è arrivato il gol degli scozzesi: a un quarto d’ora dalla fine lo ha segnato Elyonoussi, di testa su calcio d’angolo. La squadra di Glasgow ha creduto nella rimonta e ha chiuso in crescendo, ma il Milan non ha corso grandi rischi. E al novantaduesimo Haugue in contropiede ha segnato il gol dell’1-3 e ha fatto partire i titoli di coda. Nello stesso girone il Lille ha vinto 4-1 sul campo dello Sparta Praga.

Napoli- Az Alkmaar 0-1
Era stata presentata come una partita dall’esito scontato. Ma in questo periodo di scontato non c’è nulla. Il Napoli, che aveva dominato e annichilito l’Atalanta, è stato battuto in casa da una modesta squadra olandese, che era arrivata al San Paolo falcidiata dal Covid, con nove giocatori non utilizzabili. L’AZ Alkmaar ha segnato il gol decisivo nell’unica occasione creata: al dodicesimo minuto del secondo tempo la rete di De Wit. Prima e dopo i partenopei hanno fatto molto possesso palla, hanno presidiato costantemente la metà campo avversaria, ma in attacco sono mancate cattiveria e precisione. Nel primo tempo annullato per fuorigioco un gol di Osimhen e buona occasione per Mertens; nella ripresa ci ha provato Petagna, ma in sostanza il dominio della squadra di Gattuso è stato sterile. Nulla è compromesso, ma nel girone il Napoli è già costretto ad inseguire: insieme all’AZ Alkmaar in testa alla classifica ci sono anche gli spagnolo della Real Societad, che a Rijeka hanno vinto 1-0 con un gol all’ultimo minuto.

Young Boys-Roma 1-2

Alla vigilia Paulo Fonseca aveva annunciato un robusto turno over, con l’intento di dare fiducia a giovani e seconde linee. Ma poi, per vincere a Berna, sono dovuti arrivare i rinforzi dalla panchina. Gara ribaltata nella ripresa, nel primo tempo Young Boys in vantaggio grazie a un rigore provocato da Cristante e trasformato da Nsamè. Per i giallorossi una sola occasione, non sfruttata da Carles Perez. Poi nel secondo tempo, nei cinque minuti tra il 69esimo e il 74esimo, la Roma ha piazzato il sorpasso: 1-1 di Bruno Peres, imbeccato da Dzeko, e 1-2 di Kumbulla su assist di Mkhitaryan. Gli svizzeri nel finale hanno cercato di risalire la china, ma Pau lopez si è fatto trovare pronto. I capitolini sono in testa al loro girone insieme ai romeni del Cluj, che a Sofia hanno vinto 2-0 contro il CSKA.

Tags: Europa League, Milan, Napoli, Roma

Share this story: