Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: i 5 Stelle pronti a chiedere la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia
- Calcio: mondiali femminili in Francia, Italia-Cina 2-0, reti di Giacinti e Galli, azzurre ai quarti
- Roma: respinto il ricorso alla corte Europea presentato dalla Sea Watch, Salvini ribadisce il no allo sbarco dei 42 migranti
- Usa: allarme Onu, per il clima 120 milioni di nuovi poveri nel 2030, i cambiamenti minacciano di annullare 50 anni di sviluppo
- Roma: Energia, per il mercato tutelato a partire dal primo luglio - 6,9% per la bolletta del gas e + l'1,9% per l'elettricità
- Bruxelles: Presidente Commissione Ue Juncker, prosegue lavoro preparatorio su procedura d'infrazione, Tria resta ottimista
- Iran: avvertimento di Donald Trump, ogni attacco agli Stati Uniti da parte di Teheran provocherà l'annientamento dell'Iran
- Genova: prima gettata di cemento, comincia la ricostruzione del nuovo ponte, Toninelli, inaugurazione primavera 2020
- Roma: Agenzia Entrate, in arrivo 1,4 milioni di lettere di risposta a chi ha chiesto di aderire a rottamazione-ter delle cartelle
- Monza: sfrattato da casa Morgan, ovvero Marco Castoldi ex dei Bluevertigo, questa non è giustizia, ha urlato il cantante
- Roma: settimana di caldo africano, temperature in aumento, al Nord picchi di 38 gradi, al Sud in arrivo qualche temporale
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
01 maggio 2019
  1. /

F1, 25 anni fa la morte di Ayrton Senna a Imola

Il primo maggio del 1994 l'incidente choc, aveva 34 anni e 3 mondiali vinti

Non avrebbe voluto scendere in pista quel maledetto primo maggio di venticinque anni fa. Lo choc per la morte del pilota austriaco Roland Ratzenberger avevano reso il gp di Imola pieno di tristi presagi: ma lo show non si era fermato e il finale tragico si è portato via il pilota, lo sportivo, l'uomo che nessuno da allora ha mai smesso di amare. Un quarto di secolo senza Ayrton Senna, e non è un'assenza come le altre, perché lui non era un campione come tanti, poteva salire su una macchina qualsiasi e il colore non avrebbe fatto differenza. I tifosi lo seguivano ovunque, perché era lui che amavano. In questi venticinque anni il ricordo del pilota-fenomeno non si è mai spento: libri, film, omaggi in tutto il mondo. La Formula Uno di oggi è un'altra storia, ha salutato nuovi campioni, ha visto scorrere sfide e pure tanta noia, ma quell'urto mortale alle 14,17 del 1 maggio 1994 ha tolto per sempre alle corse un pezzo di anima.

F1, 25 anni fa la morte di Ayrton Senna a Imola

Aveva 34 anni, tre mondiali vinti, e quella domenica un'inquietudine che lo voleva quasi far rinunciare a correre. Il week end maledetto era cominciato con l'incidente senza conseguenze a Rubens Barrichello, era proseguito nelle prove del sabato con la tragedia di Ratzenberger: l'incidente mortale alla curva Villeneuve dell'austriaco aveva sconvolto tutti, Senna per primo. Il campione brasiliano aveva corso quel poco di Gp prima dello schianto con la bandiera dell'Austria nella monoposto: fu ritrovata nella Williams sporca del sangue di Senna. "Nessuno ci ha ordinato di correre in formula 1, ma non siamo pagati per morire" aveva detto contestando l'avvento di regole nuove che avevano tolto sicurezza alle macchine e ai piloti.

Il giornalista è intervenuto in Non Stop News, condotto da Giusy Legrenzi, Fulvio Giuliani e Pierluigi Diaco, per omaggiare Ayrton Senna a 25 anni dalla sua morte. Puoi seguire RTL 102.5 in RADIOVISIONE sul canale 36 del digitale terrestre, 750 di Sky, in FM, Digital Radio, dal sito internet ufficiale, dall’App e dai nostri social! Sito internet: http://www.rtl.it Facebook: https://www.facebook.com/RTL102.5/ Twitter: https://twitter.com/rtl1025 Instagram: https://www.instagram.com/rtl1025/