Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: è morto Andrea Camilleri, aveva 93 anni, si è spento oggi all'ospedale Santo Spirito
- Roma: morte Camilleri, nessuna camera ardente, il funerale si terrà domani in forma privata
- Roma: morte Camilleri, Mattarella, grande narratore, lascia un vuoto nella cultura italiana
- Ragusa: morte Camilleri, a Scicli stop alle riprese di 3 nuovi episodi di Montalbano per lutto
- Roma: Codice rosso, ok dal Senato con 197 sì, è legge, tutela vittime di violenze domestiche
- Bruxelles: Commissione Ue, indagine antitrust su Amazon su uso dati di venditori e dipendenti
- Usa: re del narcotraffico 'El Chapo' condannato all'ergastolo, deve pagare 12,6 miliardi di dollari
- Roma: presunti fondi russi alla Lega, premier Conte parla al Senato il 24 luglio, soddisfatto il Pd
- Roma: Confindustria, disoccupazione, allarme sul Sud, oltre un giovane su due non lavora
- Agrigento: intimidazione a Palazzo di giustizia, buste a pm e gip con polvere da sparo e proiettile
- Roma: Alitalia, Toninelli, dobbiamo fare sistema, non si pensi di usare compagnia per altro
- Roma: Instagram prova a nascondere i 'Like', al via test in Italia, dopo esperimento in Canada
- Genova: nuovo ponte, partono questa settimana i lavori per elevazione del viadotto sul Polcevera
- Caserta: schiaffi ad alunno autistico di 14 anni, insegnante di sostegno finisce ai domiciliari
- Palermo: blitz tra Sicilia e New York, 19 arresti, bloccato il ritorno dei clan Inzerillo e Gambino
- Roma: giugno record, il secondo più caldo dal 1800, 3 gradi più della media, primato nel 2003
- Calcio: De Ligt, visite mediche alla Juventus, oltre 200 tifosi hanno salutato il giocatore olandese
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
27 ottobre 2018
  1. /

F1, in Messico vola la Red Bull, Hamilton pensa al titolo

Verstappen leader in prova, la Ferrari di Vettel quarta

In Messico, come un anno fa, per laurearsi ancora campione. Lewis Hamilton il secondo match mondiale non vuole sprecarlo: dopo Austin, il britannico ci riprova domenica e stavolta gli bastera' il settimo posto per confermarsi iridato e mettere le mani sul quinto titolo della sua carriera. Numeri da gigante che il pilota della Marcedes vorrebbe consacrare anche con una vittoria sul tracciato messicano: nei primi giri di pista con le prove libere pero' il ritmo non e' stato quello da leader. A volare e' stata infatti la Red Bull, con Max Verstappen che si e' dimostrato l'uomo da battere: il giovane pilota olandese e' stato il piu' veloce nelle due tornate, anche se nel finale la monoposto si e' fermata per un problema presumibilmente idraulico - ha spiegato lo stesso Verstappen al termine delle prove -. Red Bull protagonista tutta la giornata, con Daniel Ricciardo subito alle spalle del compagno di squadra. A sorpresa sul podio virtuale la Renault di Carlo Sainz, terzo in tutte e due le sessioni. Hamilton e' rimasto in ombra e dopo il quinto tempo in avvio, si e' fermato al settimo nel secondo turno di prove: migliora invece la Ferrari che dopo il settimo tempo del mattino ha visto Sebastian Vettel chiudere quarto con un buon passo gara. Ottavo Kimi Raikkonen. "E' andata bene, anche se nella simulazione di gara abbiamo ancora qualche problema" le parole di Verstappen che comunque stando alla prestazione in pista si candida a vincere il gp messicano. Vettel non si sbilancia, ma non si da' ancora per vinto: "Nel passo gara non siamo andati male - dice il tedesco - ma sul giro secco abbiamo faticato un po'. La difficolta' maggiore e' che non c'e' aderenza. Ma penso che ognuno abbia ancora qualcosa da dire". Venerdi' da insolito inseguitore invece per Hamilton che, apparso decisamente meno brillante del solito, pensa pero' a portare a termine il compito mondiale. Del resto gli bastera' il settimo posto in gara: certo non una missione impossibile per il britannico.

F1, in Messico vola la Red Bull, Hamilton pensa al titolo