F1, Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Spagna sulla pista di Barcellona, seconda la Red bull di Verstappen, terzo Bottas

09 maggio 2021, ore 17:49 , agg. alle 11:41

Il pilota della Mercedes conquista la vittoria numero 97 in carriera vincendo grazie ad una perfetta strategia, la Ferrari di Leclerc chiude al quarto posto, quella di Sainz al settimo

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Spagna, conquista la vittoria numero 97 in carriera ed allunga in classifica su Max Verstappen, secondo al traguardo, portandosi a +14 punti sull'olandese della Redbull. Partito dalla pole position, la numero 100 per lui, Hamilton è sfilato secondo alla prima curva, beffato da Verstappen, più lesto al via. L'inglese della Mercedes ha così cominciato un lungo inseguimento,  vinto grazie ad una strategia perfetta. Al giro 42, quando era a meno di un secondo da Verstappen, Hamilton ed il team decidevano per un'ulteriore pitstop, che consentiva all'inglese di percorrere i restanti giri ad un ritmo nettamente superiore. Uscito dai box con 23 secondi di distacco, Hamilton aggancia la Red Bull di Verstappen al giro 59, ed al successivo la sorpassa, andando così a vincere una gara perfetta, davanti all'olandese. Sul podio l'altra Mercedes di Bottas, quarta la Ferrari di Leclerc, quinta la Red Bull di Perez, sesta la Mclaren di Ricciardo, settima la Ferrari di Sainz, ottava la Mclaren di Norris, nona la Alpine di Ocon e decima l'Alpha Tauri di Gasly. Appena 13mo per l'ex campione del mondo ed ex della Ferrari Sebastian Vettel con l'Aston Martin, ancora peggio l'altro ex campione iridato Fernando Alonso con l'Alpine, finito 17mo. L'italiano Antonio Giovinazzi ha portato la sua Alfa Romeo al 15mo posto, 18mo e penultimo il giovanissimo Mick Schumacher con la Haas.


Le parole dei protagonisti

Entusiasta il vincitore, Lewis Hamilton: "È stato un azzardo, ma ho capito che avevo il passo ed è andata bene. La partenza è stata proprio al limite, la Red Bull è partita benissimo. Poi è cominciata la caccia da parte mia, per un po' sono rimasto lì, e quando sono rientrato dopo la seconda sosta ho dovuto recuperare più di 20 secondi. È stato un azzardo ma è andata bene. È stata la strategia ad aiutarmi, non era quella prevista all'inizio. Ma una volta capito che avevo il passo ho seguito le indicazioni, è stato un lavoro fantastico da parte di tutti". Deluso invece il secondo classificato, Max Verstappen: "Per certi versi me l'aspettavo, ma non potevo fare molto di più, io già faticavo con le gomme. Loro oggi avevano molto più passo di noi. Chiaramente se avessimo fatto un altro tipo di sosta, chissà forse poteva andare meglio. Comunque rispetto all'anno scorso siamo cresciuti tantissimo. Ora guardiamo avanti". Ancora una gara in ombra per Bottas, terzo al traguardo: "Credo che la gara si sia complicata quando sono finito dietro Leclerc, non mi sono reso conto del sorpasso perché lui ha preso la scia migliore. Sono rimasto bloccato per un po', peccato perché avevo un buon passo. Il podio è comunque una vittoria, tanti piccoli dettagli hanno fatto la differenza. Stiamo facendo punti senza gare perfette, dobbiamo migliorare e a Monaco ci proveremo". Soddisfatto del quarto posto il pilota della Ferrari, Charles Leclerc: "Abbiamo fatto la gara perfetta, non ci sono stati errori e la strategia è stata perfetta. In partenza ho visto l'opportunità di sorpassare Bottas sulla sinistra ed è andata bene. Con le medie ho avuto un buon passo, ho gestito e sinceramente dico che ho sperato di andare sul podio. Mi davano i tempi di Ricciardo, ma io volevo sapere solo quelli di Bottas. Ci ho provato, non ci sono riuscito ma sono contento lo stesso. Sono migliorato rispetto al passato, continuo a lavorare e spero nel podio. Nonostante non siano arrivati podi, quest'anno siamo messi meglio rispetto alla scorsa stagione quando abbiamo raccolto a volte risultati fortunati. Monaco? Proveremo a conquistare il podio". Molto deluso invece l'altro pilota della Ferrari , Carlos Sainz, che per il Gran Premio di casa sperava in un piazzamento migliore del settimo posto: "La partenza non è stata buona, potevo fare qualcosa di più ma ho sentito di aver perso qualcosa. La macchina oggi era facile da guidare, si comportava bene e potevamo fare bene. Manca ancora un po' di velocità nel rettilineo, se fai una brutta partenza non c'è modo di rimontare. Devo quindi migliorare le partenze, i pit e le strategie di oggi sono state perfette. La macchina era ben bilanciata, siamo stati forti e potevamo fare top 5. Speriamo di essere così veloci anche a Monaco".

F1, Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Spagna sulla pista di Barcellona, seconda la Red bull di Verstappen, terzo Bottas
Tags: Barcellona, Ferrari, GP Spagna, Hamilton, Verstappen

Share this story: