F1, Lewis Hamilton vince il GP di Turchia ed è campione del mondo per la settima volta, eguagliato Michael Schumacher

15 novembre 2020, ore 13:10 , agg. alle 10:37

Sul podio dell'Istanbul park anche la Racing Point di Sergio Perez e la Ferrari di Sebastian Vettel, quarta l'altra rossa di Charles Leclerc

Lewis Hamilton è campione del mondo per la settima volta in carriera, la quarta consecutiva, raggiungendo così Michael Schumacher. L'inglese della Mercedes vince il Gran Premio di Turchia con una gara superba, dopo essere partito dalla sesta piazza in griglia. E' la 94a vittoria in carriera per il britannico, la decima stagionale. Una storia incredibile, con ancora tante pagine da scrivere. Il debutto nel 2007, al volante della Mclaren, con cui conquista il primo titolo un anno dopo, nel 2008. Nel 2013 il passaggio alla Mercedes, team che lo consacra nella leggenda della formula, con cui vince sei campionati del mondo: 2014, 2015, 2017, 2018, 2019 e 2020.  A questi numeri incredibili si aggiunge anche un altro record, quello delle pole position, 97. E' il pilota che ha ottenuto più vittorie, podi e pole position nella storia della competizione, ed è l'unico ad aver ottenuto almeno una pole e una vittoria in tutte le stagioni in cui ha corso. Incontenibile la gioia di Hamilton, in lacrime nel team radio dopo aver tagliato il traguardo: "Ragazzi e' incredibile, mi mancano le parole, ringrazio la mia famiglia e il team, sono andato ben oltre i miei sogni, spero che i bambini prendano ispirazione da quanto ho fatto".

Rinascita Ferrari

Nella gara più difficile di questa atipica stagione sono rinate le Ferrari, terza con Vettel e quarta con Leclerc. Il tedesco, partito dalla dodicesima posizione, è stato protagonista di una rimonta incredibile, iniziata con un'ottima partenza e conclusa all'ultima curva, quando ha superato il compagno Leclerc per il podio, il primo dell'anno: "Gara intensa ma divertente, ottimo giro d’apertura ed ero 4°. Mi trovavo bene con le full wet, più difficile con le intermedie. Gomme da asciutto? Ci pensavo a 20 giri dalla fine perché le mie erano quasi slick, ma si parlava di pioggia nel finale, Strappare il podio alla fine è stato curioso. Ho visto che Charles era vicino a Perez che faticava con le gomme, nei giri precedenti recuperavo su loro. Poi ho visto Charles bloccare le ruote e ho capito che si apriva l’opportunità per me". Visibilmente deluso al termine della gara invece Leclerc, che partito quattordicesimo dopo una rimonta inarrestabile ha visto sfumare il podio all'ultima curva, passato proprio dal compagno di scuderia: "Ho fatto un lavoro pessimo, davvero pessimo, sono stato uno stupido. Non ci sono parole per il mio errore alla fine, sono deluso per me stesso e per il team, ma sono comunque contento per Vettel".

La classifica del Gran Premio

Lewis Hamilton vince quindi il Gran Premio di Turchia, secondo posto per la Racing Point di Sergio Perez, terzo Sebastian Vettel su Ferrari, quarto Chales Lecerc su Ferrari, quinta la Mclaren di Sainz, sesta e settima le due Red Bull di Verstappen ed Albon, ottavo Lando Norris su Mclaren, nona la Racing Point di Lance Stroll, partito dalla pole position, decima la Renault di Ricciardo. Hamilton campione del mondo piloti con 307 punti a tre gare dalla fine della stagione.  Fra due settimane tutti di nuovo in pista con il Gran Premio del Bahrein.

F1, Lewis Hamilton vince il GP di Turchia ed è campione del mondo per la settima volta, eguagliato Michael Schumacher
Tags: Ferrari, Formula 1, Hamilton, Mercedes, Schumacher

Share this story: