Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: allarme della Corte dei Conti, rischi gravi, da un taglio shock delle tasse, le famiglie intanto risparmiano di più e spendono di meno
- Roma: due maestre sospese in una scuola dell'infanzia di Fiumicino, sono accusate di maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni
- Usa: choc per la foto del migrante morto in Rio Grande con la figlioletta di due anni, l'uomo cercava di raggiungere il Texas attraversando il fiume, trovati morti anche una donna e tre bambini
- Napoli: operazione anti-camorra, oltre cento arresti in tutt'Italia, colpiti i clan della cosiddetta Alleanza di Secondigliano
- Manduria (Ta): nove nuovi arresti per la morte di Antonio Cosimo Stano, morto dopo essere stato bullizzato per mesi da una baby gang, otto di loro sono minorenni
- Roma: settimana di caldo africano, temperature in aumento, al Nord anche 38 gradi, al Sud in arrivo qualche temporale, domani e dopodomani il picco
- Roma: riapre dopo 246 giorni la fermata della metro A di Piazza della Repubblica, rimasta chiusa dopo un incidente in cui rimasero coinvolti i tifosi del Cska Mosca, per un malfunzionamento della scala mobile
- Roma: i 5 Stelle pronti a chiedere la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia, ma è ira della Lega, sullo sfondo anche la partita-Alitalia
- Calcio: mondiali femminili in Francia, boom dell'Italia in Tv, in quattro milioni e mezzo per la vittoria sulla Cina, sabato le azzurre affronteranno l'Olanda nei quarti, appuntamento alle 15.00 su Rtl 102.5
- Calcio: Buffon vicino ad un clamoroso ritorno alla juventus, nel ruolo di secondo portiere e uomo-spogliatoio a supporto del neo-tecnico, Maurizio Sarri
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
25 ottobre 2018

Facebook, multa Gb per il caso Cambridge Analytica

Uno studio scopre che le app Android cedono dati a Google e Facebook

Doppia tegola per Facebook. La Gran Bretagna presenta il conto da pagare per il caso Cambridge Analytica, una multa di 500mila sterline, mentre l'Europarlamento chiede di effettuare un'ispezione per valutare il livello di protezione dei dati personali degli utenti. Un tesoretto sempre piu' sotto assedio. Un'indagine dell'Universita' di Oxford svela che la stragrande maggioranza delle app gratuite sul negozio digitale di Android trasmette informazioni degli utenti a Google, Facebook e altri giganti del web. La multa dell'authority britannica sulla comunicazione (Ico), gia' preannunciata, non supera le 500mila sterline, massimo previsto dalle norme in vigore nel Regno prima dell'introduzione nel maggio scorso di una nuova legge europea sulla privacy piu' severa (Gdpr). Lo stesso organismo l'ha giudicata incongrua viste le dimensioni economiche della societa' di Mark Zuckerberg. L'Ico ha stabilito che la piattaforma consenti' "fra il 2007 e il 2014" l'accesso ai dati "senza il chiaro consenso degli utenti", inclusi oltre un milione di britannici. E ne ha sancito "la grave violazione" della legge."Non siamo d'accordo con alcune delle conclusioni", spiega un portavoce di Facebook ribadendo che la societa' ha gia' riconosciuto che avrebbe "dovuto fare di piu' per indagare su Cambridge Analytica e prendere provvedimenti nel 2015".



Facebook, multa Gb per il caso Cambridge Analytica