Federico D’Incà in diretta questa mattina su RTL 102.5: “Stiamo rivoluzionando il M5S con l’arrivo come guida politica di Giuseppe Conte”

25 maggio 2021, ore 10:00

Il Ministro per i rapporti con il Parlamento, è stato intervistato questa mattina in diretta su RTL 102.5 nel programma Non Stop News condotto da Giusi Legrenzi ed Enrico Galletti


“Abbiamo dato altri 40 milioni di euro, dopo i 32 che abbiamo dato a inizio anno, nel 2021 siamo arrivati già a 72 miliardi di euro, dobbiamo ragionare per la ripresa economica del nostro paese, credo sia stato importante riuscire a portare in Europa il PNRR all’interno delle scadenze predefinite. Dobbiamo mettere insieme la continuità lavorativa delle milioni di famiglie che hanno il timore di ritrovarsi senza posto di lavoro dopo la scadenza della cassa covid a fine giugno e dall’altra parte una grande ripresa economica che deve essere forte con tutte le misure messe a disposizione”. Queste le parole del ministro per i rapporti con il Parlamento, D'Incà,

Le tensioni nella maggioranza


“Le tensioni in una maggioranza così ampia ci sono sempre, adesso tocca un po’ a tutti mettere da parte le bandierine e cercare di realizzare nel più breve tempo possibile sia le riforme che sono da sempre bloccate nel nostro paese e dall’altra far sì che si costruisca un clima di fiducia reciproca senza la creazione di tensioni continue che possono allarmare i nostri concittadini, dobbiamo anche festeggiare nei prossimi mesi l’uscita dalla pandemia globale, stiamo tornando alla normalità e lo dobbiamo a tutte le persone che hanno lavorato giorno e notte per permettere questa grande vaccinazione che ha superato i 30 milioni di dosi e i numeri dei contagi giornalieri fanno vedere che la diminuzione c’è, anche se dobbiamo fare ancora attenzione, ma con il calendario delle aperture che si è costruito in questo ultimo mese, possiamo guardare con più fiducia nel futuro”.

M5S e la votazione per Conte leader

“Il M5S sta lavorando all’interno della maggioranza, cerca di essere asse portante in questo governo, dall’altra parte stiamo rivoluzionando il movimento con l’arrivo come guida politica di Giuseppe Conte, ci manca la votazione che una volta chiariti i termini con Rousseau, la potremmo fare e ci permetterà di consolidarci internamente e di organizzarci al meglio per affrontare le prossime sfide, è un momento di crescita per il movimento che lo farà cercando di portare sempre quella responsabilità e quell’onestà all’interno del nostro paese. Siamo consapevoli del momento difficile che sta affrontando il paese e abbiamo fatto tutto il possibile in questi anni per sostenere famiglie ed imprese con tutte le difficoltà del caso”.


Le questioni sollevate dalla pandemia

“Le riflessioni sono tante, partendo sia dai tanti sistemi nazionali per la sanità che forse possono essere coordinati ed evoluti in maniera semplificata, la medicina territoriale è un punto di riferimento per tutti. Il generale Figliuolo ha invitato i 3, 4 milioni di persone sopra i 60 anni a vaccinarsi perché sono quelle a maggior rischio e ha inviato le regioni ad uno sforzo comune per raggiungere queste persone. C’è poi la scuola, l’importanza della cultura dei nostri giovani e dell’insegnamento all’interno della crescita culturale, sociale e umana dei nostri giovani e poi la parte ambientale e digitale del nostro paese”. “Il paese ha bisogno di uno sforzo comune per rinascere e anche un pò di audacia che ci permette di andare d’accordo anche al di là delle polemiche che normalmente si sentono e che fanno male al nostro paese”.

Federico D’Incà in diretta questa mattina su RTL 102.5: “Stiamo rivoluzionando il M5S con l’arrivo come guida politica di Giuseppe Conte”
Federico D’Incà: 53 provvedimenti per attuare il Recovery Plan e il decreto semplificazioni
Tags: federico d'incà, parlamento, rtl 102.5

Share this story: