Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Elezioni europee: dati definitivi Viminale, Lega 34,33%, Pd 22,69%, Movimento Cinque Stelle 17,07%, Forza Italia 8,79%, Fratelli d'Italia 6,46%, Più Europa 3,09%
- Elezioni europee: leader Lega Salvini, successo incredibile, lealtà della Lega al Governo mai in discussione, non chiedo rimpasti, mandato per cambiare parametri europei
- Roma: segretario Pd Zingaretti, molto soddisfatti, il Pd torna centrale, Salvini leader governo pericoloso, noi alternativa a Lega, questo è un punto di partenza e non di arrivo
- Roma: leader 5 stelle Di Maio, penalizzati da astensione, ora a testa bassa, restiamo l'ago della bilancia del governo, incontro con i giornalisti solo nel pomeriggio
- Elezioni europee: leader Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, risultato straordinario, ci può essere un governo di centrodestra, il messaggio di Fratelli D'Italia passato anche nel Nord produttivo del Paese
- Roma: inizia lo spoglio delle amministrative, exit poll Regione Piemonte, Cirio del centrodestra 45-49%, Chiamparino centrosinistra 36,6-40,5%
- Elezioni europee: Gran Bretagna, Brexit Party di Nigel Farage primo partito in Ue con la Cdu tedesca, in Francia vince Le Pen, in Germania exploit dei Verdi, tiene la Merkel
- Novara: bimbo morto in casa, la madre respinge le accuse davanti al giudice, non sono stata io
- Bologna: maltempo, allerta meteo arancione per la piena dei fiumi, pioggia intensa anche in altre regioni
- Torino: Fca-Renault, fusione a un passo, presentata proposta per accordo al 50%, dalla Francia oggi Cda per valutare, se realizzato sarebbe terzo gruppo automobilistico al mondo
- Calcio: mercato allenatori, Sarri favorito per la Juventus, Ancelotti resta a Napoli, Conte vicinissimo all'Inter, Gasperini verso la Roma, al Milan incognita Gattuso
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
15 novembre 2018

Cassazione, morte Riccardo Magherini, assolti i Carabinieri

L'uomo morì nel marzo 2014 mentre era ammanettato con la faccia a terra

La quarta sezione penale della Cassazione ha assolto i tre Carabinieri accusati di omicidio colposo per la morte di Riccardo Magherini, avvenuta il 3 marzo 2014 a Firenze. Il collegio ha disposto l'annullamento della sentenza d'appello, che era di condanna, perchè il fatto non costituisce reato. L'uomo, 40 anni, ex calciatore, era stato arrestato in preda al delirio, dopo aver bevuto e assunto cocaina. I Carabinieri lo avevano ammanettato e steso a terra a pancia in giù. Magherini aveva urlato e si era dimenato fino ad avere un infarto. Alcune testimonianze hanno parlato anche di calci sferrati dai Carabinieri. In un video si sente Magherini urlare: 'Sto morendo'.  Il procuratore generale della Cassazione, che aveva chiesto la conferma della condanna, aveva detto che, se i Carabinieri avessero messo l'uomo in posizione eretta, avrebbero permesso i soccorsi e con elevata probabilità la morte non si sarebbe verificata. In primo grado, Vincenzo Corni, Stefano Castellano e Agostino della Porta erano stati condannati rispettivamente a 8 mesi il primo e a 7 mesi gli altri due sia dal tribunale sia dalla corte d'appello di Firenze. 

Cassazione, morte Riccardo Magherini, assolti i Carabinieri