Formula 1, disastro Ferrari nelle qualifiche di Monza, dominio Mercedes con pole position di Hamilton

05 settembre 2020, ore 16:20

Novantaquattresima pole position per Lewis Hamilton, davanti al compagno di scuderia Bottas; per la Ferrari il peggior risultato di sempre, 13° tempo per Leclerc, 17° Vettel

Disastro Ferrari

Un anno fa sul circuito di Monza Charles Leclerc aveva fatto sognare i tifosi Ferrari: pole position il sabato, vittoria del Gran Premio d’Italia la domenica. La marea rossa aveva invaso il circuito al momento della premiazione. Sono passati dodici mesi, sembra trascorso un secolo. E non solo perché il Covid ha svuotato le tribune lungo la pista. Oggi la Ferrari ha fatto segnare il suo peggior risultato di sempre nelle qualifiche sul circuito lombardo. Quando le prove sono entrate nel vivo, le due Ferrari erano già ai box. Leclerc non è riuscito a qualificarsi per la Q3 e domani partirà dalla tredicesima posizione. Il monegasco, parlando via radio con i suoi tecnici, ha detto: “Questo era il meglio che potessi fare”. Ancora peggio ha fatto Sebastian Vettel, uno che è stato campione del mondo. Il tedesco è stato escluso già al termine della Q1 e domani scatterà dalla diciassettesima posizione. Non bastassero le difficoltà della monoposto, Vettel è rimasto intrappolato nel traffico durante il suo tentativo di giro veloce. Queste le sue dichiarazioni: “C’erano troppe macchine nello stesso punto del circuito, qualcuno ha cercato di sorpassare ed è stato un casino; noi eravamo bloccati, è stato decisamente il momento sbagliato per uscire, anche se è facile dirlo a posteriori”.

Hamilton in pole position

Dalla pole position partirà ancora una volta il dominatore del Circus: Lewis Hamilton con un giro veloce e perfetto ha fatto segnare il record della pista. Questa è la sua novantaquattresima pole position in carriera. A confermare la supremazia della Mercedes, in prima fila ci sarà anche Vatteri Bottas, staccato in qualifica di soli 69 millesimi da Hamilton. Dalla terza piazza scatterà Carlos Sainz, il futuro ferrarista è stato protagonista di un autentico exploit in prova. Quarto Perez, quinto Verstappen, poi nell’ordine Norris, Ricciardo, Stroll Albon e Gasly. Il via della gara domani alle 15.10, raccontato in diretta su RTL 102.5 in collegamento simultaneo con SkySport Formula Uno, con la cronaca di Carlo Vanzini e il commento tecnico di Marc Genè.

Porte aperte al Mugello

La prossima settimana si correrà ancora in Italia, sul circuito del Mugello. Il momento NO della Ferrari non fa certo esplodere l’entusiasmo, ma sarà comunque un Gran Premio storico, perché sarà il numero mille per la scuderia di Maranello. E questa sarà la prima gara cui sarà consentito l’accesso del pubblico, sia pur con il limite di tremila spettatori. E per l’occasione gli organizzatori hanno deciso una riduzione del 50% sul prezzo dei biglietti. Questo il testo del comunicato del Mugello Circuit: "Un evento speciale come un Gran Premio di Formula 1 ha come elemento fondamentale la passione. In un momento particolare come questo, poi, la presenza per la prima volta quest’anno dei tifosi a bordo pista rappresenta un segnale di ripartenza. Elementi, questi, che rendono unico l’appuntamento del Mugello in occasione del millesimo Gran Premio della Ferrari. Vogliamo che sia una festa per tutti, per questo l ’Autodromo del Mugello ha operato, in tutti i settori, una riduzione pari al 50% sui prezzi precedentemente comunicati".


Formula 1, disastro Ferrari nelle qualifiche di Monza, dominio Mercedes con pole position di Hamilton
Tags: bottas, ferrari, gran premio italia, hamilton, leclerc, mercedes, monza, vettel

Share this story: