Formula 1, doppietta Mercedes al Gran Premio del Belgio, Lewis Hamilton vince, Bottas secondo, terzo Verstappen su Red Bull

30 agosto 2020, ore 17:22

Molto male le Ferrari che hanno confermato il momento no: Vettel ha chiuso al 13/o posto, Leclerc al 14/o; per Hamilton è la vittoria numero 89 in carriera, arriva così a -2 dai Mondiali vinti da Michael Schumacher

L'inglese Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio del Belgio ed è sempre più solo in cima alla vetta della classifica piloti. "Non e' stata una gara semplice come è sembrata”, ha commentato, “ho fatto qualche bloccaggio che ha dato delle vibrazioni. Le temperature delle gomme stavano calando”, aggiungendo di aver faticato un pochino, ma ha concluso: ”E’ stata una giornata perfetta per noi". Dietro il formidabile inglese che non ha mollato neppure un minuto la sua posizione, dalla pole fino alla fine, soffrendo nel finale per la tenuta delle gomme, è arrivato il compagno di squadra Valtteri Bottas, al terzo posto si è piazzata invece la Red Bull di Max Verstappen. Grande quarto posto della Renault con Daniel Ricciardo seguito da Esteba Ocon.


Male le Ferrari che confermano il momento difficile

Una gara non certo soddisfacente per Charles Leclerc che, dopo una partenza lanciata per recuperare posizioni griglia di partenza, ha cominciato a perdere terreno rispetto agli avversari ed è scivolato nelle retrovie, finendo la gara al 14esimo posto. Il monegasco è sotto investigazione per aver girato troppo lentamente nei passaggi pre-griglia. E pensare che, l’anno scorso, a 21 anni, la stella di Charles Leclerc aveva cominciato a brillare proprio su questo circuito, vincendo il suo primo Gran Premio di Formula 1 in Belgio, diventando così il più giovane pilota della Ferrari ad aver conquistato un successo nel Mondiale. Male anche Sebastian Vettel che ha chiuso al 13esimo posto. Le due Ferrari hanno dato vita a un duello concitato per la 12/a posizione, con un contatto al termine del rettilineo di Kemmel.


Paura per l’incidente che ha coinvolto Antonio Giovinazzi ; Sainz su Mc Laren fuori dalla gara

Il pilota dell'Alfa Romeo e' andato a muro durante il dodicesimo giro, scontrandosi con la Williams di Russell. Entrambi i piloti sono scesi dalle vetture sulle proprie gambe. In curva 13 Giovinazzi si e' girato, ha sbattuto contro le barriere, ha perso una gomma che Russell non ha potuto evitare. L'inglese della Williams ha sbattuto contro le barriere di sinistra, per entrambi è scattato ritiro. Bandiera gialla e safety car. Prima della gara, nel giro di formazione, è stato rilevato un problema ad uno scarico per la Mc Laren di Carlos Sainz; lo spagnolo ha saltato la gara; una specie di maledizione, sul circuito di Spa per lui, che sarà il prossimo pilota della Ferrari e che in sei partecipazioni al Gran Premio del Belgio ha avuto quattro guasti.


Commosso il ricordo di Anthony Hubert, dei piloti prima di dare il via alla gara

I piloti hanno osservato un toccante minuto di silenzio, prima del via, per ricordare Anthony Hubert, il pilota di Formula 2 morto un anno fa in un incidente sul circuito di Spa. I piloti si sono disposti in cerchio attorno alla stella con l'immagine del francese e con il suo casco esposto.

Formula 1, doppietta Mercedes al Gran Premio del Belgio, Lewis Hamilton vince, Bottas secondo, terzo Verstappen su Red Bull
Tags: Belgio, Ferrari, Formula 1, Hamilton

Share this story: