Formula 1, Leo Turrini a RTL 102.5: "La Ferrari sta facendo un torto alla sua leggenda"

31 agosto 2020, ore 12:28

Il giornalista, esperto di motori, commenta il disastro della Rossa, che ha chiuso il Gran Premio di Belgio al 13esimo e 14esimo posto: "È l'ora più buia per il cavallino"

Per commentare il disastro delle Ferrari, piazzatesi al 13esimo e al 14esimo posto ieri nel Gran Premio del Belgio vinto da Hamilton su Mercedes, RTL 102.5 ha intervistato Leo Turrini, apprezzato giornalista esperto di motori. In primo piano gli scadenti risultati della Rossa, ma anche il futuro immediato, visto che domenica prossima la Formula 1 arriverà in Italia, con l'atteso appuntamento del Mugello.


Ferrari in crisi

Turrini non sembra avere dubbi e per descrivere il momentaccio della Ferrari scomoda l'ex Primo ministro del Regno Unito Winston Churchill: 

Questa è l'ora più buia per il Cavallino, così male le cose in Formula 1 le cose non erano mai andate, la Rossa staccata non solo dalla Marcedes, ma anche da altri 4-5 team, tutto questo alla vigilia del Mugello; è situazione molto difficile e malinconica".

Turrini ha replicato così alle parole del team principal della Ferrari Mattia Binotto, secondo cui "la scuderia è nella tempesta, ma non è in crisi":

"Binotto ha un pregio: non si tira indietro, non si nasconde, ci mette la faccia. Però, forse, non è bravissimo nell'usare le parole. Se non è crisi questa, come vogliamo definirla? In Belgio un anno fa la Ferrari dominò, quest'anno al 13esimo e al 14esimo posto". 


Cosa non ha funzionato

Nel tentativo di realizzare un bilancio della stagione, Turrini ha esposto le principali criticità della Ferrari, la cui involuzione appare quasi inarrestabile, sollevando da ogni responsabilità i due piloti, Vettel e Leclerc:

"L'unica certezza è che chi guida la vettura non ha responsabilità, i piloti ce la stanno mettendo tutta. È una macchina sbagliata, ha difetti concettuali: ha un problema di motore, ma la mancanza di cavalli non spiega da sola questo disastro. La differenza non è con la Mercedes, che ormai vince da un'era geologica, ma anche con l'Alfa Tauri, con tutto il rispetto per l'Alfa Tauri. La Ferrari in questo momento sta facendo un torto alla sua leggenda".

Dal punto di vista tecnico, le pecche della Ferrari riguardano anche il "telaio sbagliato" e sono state sintetizzabili con la consueta ironia dal giornalista:

"La Ferrari non ha potenza e neanche stabilità e tenuta di strada. Ci vorrebbe la fata che ti trasforma la zucca in una macchina da corsa. In questo presente la Ferrari non è una macchina da Gran Premio. Non basterebbe nemmeno il Genio della lampada di Aladino, perché il Genio lavorerebbe per la Mercedes in questo periodo".


Mercedes: è tutto oro quello che luccica?

Infine, Turrini ha dato un quadro anche di quanto accade in casa Mercedes, dove, pur in un contesto decisamente diverso rispetto a quello di Maranello, non tutto è perfetto:

"Loro vincono sempre, ma non è ben chiaro quale sia il futuro della Freccia Nera a medio termine. Hamilton, stranamente visto che siamo già a settembre, non ha ancora firmato il rinnovo del contratto: questo forse significa che vuole avere delle garanzie che per ora da Stoccarda non sono arrivate. È curioso che Bottas, il suo maggiordomo, abbia rinnovato e lui che è il padrone del castello ancora non lo abbia fatto". 

Di seguito il video integrale dell'intervista a Leo Turrini.

Formula 1, Leo Turrini a RTL 102.5: "La Ferrari sta facendo un torto alla sua leggenda"
Leo Turrini: la Ferrari sta facendo un torto alla sua leggenda
Tags: Ferrari, Formula 1, Leo Turrini, non stop news

Share this story: