Forte ondata di maltempo su Sicilia e Calabria, si cercano due dispersi in provincia di Catania, disagi nei collegamenti

25 ottobre 2021, ore 10:30

Per oggi prevista l'allerta meteo rossa sulle province orientali dell'isola e sui versanti ionici della Calabria. Interrotte diverse strade e in tilt i collegamenti con gli aeroporti di Catania e Palermo. Bloccati i traghetti

Si fa sempre più preoccupante la forte ondata di maltempo che sta interessando diverse aree della Sicilia e della Calabria. La Protezione civile ha diramato per le prossime ore un’allerta meteo rossa per le zone orientali dell’isola e per i versanti ionici calabresi. I fenomeni nel corso della giornata si estenderanno anche a Puglia e Basilicata, specie sui relativi settori meridionali Si prevedono ancora forti precipitazioni dopo quelle di ieri che hanno provocato allagamenti, danni e problemi per il traffico stradale e aereo.

Si cercano due dispersi

La situazione più difficile è nella provincia di Catania, in particolare nella zona di Scordia, dove si cerca un coppia che sarebbe stata travolta dalla furia dell’acqua in Contrada Ogliastro. Secondo la testimonianza di un altro automobilista, marito e moglie di 67 e 54 anni sarebbero stati portati via dal fango una volta scesi dalla loro Ford Focus nel tentativo di mettersi in salvo. Alle ricerche partecipano, oltre ai sommozzatori dei Vigili del fuoco, carabinieri e personale della Protezione civile regionale. Sono invece quattro gli uomini recuperati dal Nucleo Saf dei pompieri nel Trapanese. Si tratta di due tedeschi, un italiano e un sudamericano rimasti improvvisamente intrappolati dal rigonfiamento del fiume caldo che attraversa le Terme Segestane sul versante del Comune di Castellammare del Golfo. I quattro erano in stato di ipotermia e sono stati portati in ospedale, ma le loro condizioni non sono gravi.

Disagi nei collegamenti

Il maltempo ha provocato anche forti disagi per il traffico a causa delle strade invase da fango e detriti. Fortemente danneggiato il ponte San Giuliano che attraversa il fiume dell'Alcantara nella zona di Randazzo. A causa dell'esondazione del fiume Simeto, la strada statale 194 "Ragusana" e' provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni. Stesso provvedimento e' stato adottato per la strada statale 385 "Di Palagonia" in entrambe le direzioni all'altezza di Lentini (Siracusa), e la strada statale 120 "Dell'Etna e delle Madonie all'altezza di Bronte. Problemi anche per il traffico aereo. All’aeroporto Fontanarossa di Catania sono numerosi i voli cancellati, dirottati o in forte ritardo, così come allo scalo di Palermo. Fermi anche i traghetti per le isole. Stromboli, Ginostra, Panarea, Alicudi e Filicudi sono isolate ormai da 48 ore per le mareggiate. A Lipari ieri alcuni aliscafi sono riusciti ad attraccare nel porto di Punta Scaliddi

Scuole chiuse in diversi comuni

 Per oggi molti comuni della Sicilia orientale hanno deciso di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Le autorità locali temono che nelle prossime ore la situazione possa peggiorare ancora. Dunque studenti a casa in provincia di Catania, Messina Siracusa ed Enna. Un provvedimento simile è stato adottato anche dai comuni di Reggio Calabria e Catanzaro. Nelle ultime 24 ore, sono stati 180 gli interventi effettuali dai Vigili del Fuoco in Calabria in particolare nel Reggino e a Vibo Valentia. 

Forte ondata di maltempo su Sicilia e Calabria, si cercano due dispersi in provincia di Catania, disagi nei collegamenti
Tags: Calabria, Maltempo , Scordia, Sicilia

Share this story: