Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Novara: bimbo di due anni morto, la Procura ha disposto il fermo della madre e del compagno della donna
-
-
- Roma: elezioni europee, oggi giornata di silenzio elettorale, domani si vota dalle 7.00 alle 23.00
- Gb: dimissioni premier May, il ministro della Sanità Hancock si candida a leadership partito conservatore
- Giappone: Donald Trump è a Tokyo per una visita di 4 giorni, incontrerà anche l'imperatore Naruhito
- Usa: muro al confine con Messico, schiaffo a Trump, giudice federale blocca parzialmente la costruzione
- Libia: scontri armati a Tripoli, Onu, è salito a 82.300 il numero degli sfollati dall'inizio di aprile
- Venezuela: rivolta in un carcere di Caracas, pesanti scontri tra detenuti e polizia, il bilancio è di 30 morti
- Mestre (Ve): Cgia, l'Inps e l'Inail pagano le imprese in ritardo e lo fa anche metà dei ministeri
- Roma: scavi sotto al Campidoglio, trovata testa in marmo di età imperiale, forse raffigurazione di Dioniso
- Cinema: Festival di Cannes, questa sera in programma la cerimonia di premiazione, Almodovar favorito
- Calcio: serie A, oggi ultima giornata del campionato, alle 18 Frosinone-Chievo, alle 20.30 Bologna-Napoli
- Calcio: New York Times, la Fiorentina sarebbe stata ceduta al miliardario Rocco Commisso
- F1: Gran Premio di Monaco, oggi in programma a Montecarlo le qualifiche, favorite le Mercedes
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
26 febbraio 2019

Giappone, bus nega passaggio a disabile per ossessione ritardi

Aveva solo 30 secondi sulla tabella di marcia, troppo pochi per preparare l’apposita rampa

In Giappone, nella prefettura di Chiba, il conducente di un mezzo pubblico ha pensato di privilegiare la puntualità sulla necessità di un passeggero disabile, per il quale avrebbe dovuto preparare l'apposita rampa per la sedia a rotelle e il seggiolino predisposto con la fascia di sicurezza. Aveva infatti solo 30 secondi disponibili sulla tabella di marcia prima di proseguire il suo percorso alla guida dell'autobus. Troppo poco per accogliere il passeggero disabile. Lo sfortunato viaggiatore ha raccontato la vicenda all'autista del bus successivo e da lì sono scattati gli accertamenti. La linea Matsudo Shin-Keisei, che serve la cittadina omonima sulla costa a est della capitale, dove il fatto è avvenuto, si è scusata e ha detto che si accerterà che i suoi dipendenti in futuro diano sempre la priorità alle esigenze dei passeggeri. Anche a discapito della puntualità del servizio. Il conducente del mezzo ha detto di "essersi pentito col senno di poi di aver preso la decisione sbagliata". In Giappone la puntualità dei trasporti è spesso oggetto di pubblico rimprovero. Nel 2016 in media il ritardo dei treni proiettile Shinkansen è stato di 24 secondi, incluse le possibili cause determinate dai disastri naturali, quali terremoti e tifoni che si abbattono frequentemente. Nel caso un treno di ogni linea o tratta registri un ritardo superiore ai 5 minuti il conduttore è obbligato a fare un annuncio pubblico di scuse ai passeggeri. La compagnia emette un certificato di ritardo, utilizzato di norma per giustificare l'imprevisto al datore di lavoro e per gli studenti a scuola.​

Giappone, bus nega passaggio a disabile per ossessione ritardi