Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Calcio: Michel Platini in stato di fermo in Francia, interrogato nell'inchiesta sulla presunta corruzione per l'assegnazione dei mondiali
- Calcio: inchiesta sull'assegnazione al Qatar dei Mondiali 2022, Platini respinge le accuse di corruzione, sono estraneo ai fatti
- Roma: Andrea Camilleri in rianimazione, gravi ma stabili le condizioni dello scrittore, i medici, ha una fibra forte
- Napoli: premier Giuseppe Conte, recuperato clima di fiducia con Salvini e Di Maio dopo toni veementi della campagna elettorale
- Gran Bretagna: il ministro Tria torna a bocciare i minibond, strumento illegale, Salvini, le tasse vanno abbassate
- Portogallo: simposio delle banche centrali, presidente della Bce Draghi, rischio inflazione, Eurozona resta debole
- Roma: Istat, 1, 8 milioni di famiglie italiane vivono in povertà assoluta, pari a circa 5 milioni di persone
- Roma: scattano domani gli esami di maturità per 500mila studenti, si comincia con il tema di italiano
- Firenze: celebrati funerali Franco Zeffirelli, stamattina ultimo saluto in Duomo, duemila persone per l'addio al regista
- Genova: ricostruzione Ponte Morandi, arrestati due amministratori impresa edile campana, sarebbe vicina a camorra
- Calcio: mondiali femminili, alle 21.00 Italia-Brasile, in palio primo posto del girone, speciale su Rtl 102.5 dalle 20.50
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
22 maggio 2019

Gli assistenti vocali rafforzano gli stereotipi di genere

Studio Unesco, voci femminili restituiscono immagine di donna sottomessa

Le voci femminili preimpostate per gli assistenti vocali - Siri di Apple, Alexa di Amazon e Cortana di Microsoft, ma anche Google Assistente nella versione originale in lingua inglese - rafforzano gli stereotipi di genere. A dirlo è una ricerca pubblicata dall'Unesco, secondo cui le risposte spesso sottomesse o civettuole che vengono date dagli assistenti vocali anche a domande inopportune, volgari o allusive restituiscono l'immagine di una donna servile e remissiva. Lo studio si intitola "I'd blush if I could", "Arrossirei se solo potessi", che è la risposta fornita fino a qualche tempo fa da Siri a chi la insultava dandole della poco di buono. Attualmente, invece, l'assistente replica: "Non so proprio cosa rispondere". A sviluppare questi sistemi di intelligenza artificiale sono team composti prevalentemente da uomini (tra i ricercatori in AI, le donne sono solo il 12%), si osserva nell'indagine. I ricercatori evidenziano le potenziali implicazioni negative a lungo termine soprattutto nei bambini, che cresceranno interfacciandosi con gli assistenti vocali. "Macchine obbedienti e cortesi che fingono di essere donne stanno entrando nelle nostre case, auto e uffici", ha osservato Saniye Gulser Corat, direttrice per l'Uguaglianza di genere all'Unesco. "La sottomissione che è inculcata in loro influenza il modo in cui le persone parlano alle voci femminili, e modella il modo in cui le rispondono alle richieste e si esprimono".

Gli assistenti vocali rafforzano gli stereotipi di genere