Governo, Conte chiede la fiducia, stop odio, Salvini ora elezioni

 09 settembre 2019 | Fiducia, Camera dei Deputati, Giuseppe Conte, Governo

Premier Conte, linguaggio governo mite, azzerare rette asili nido subito, Salvini in piazza, sono poltronari, Italia vera è qui

Lavoro ai giovani, alle donne soprattutto al Sud, l'impegno poi per azzerare le rette degli asili nido, e per far rientrare le eccellenze italiane. Il nucleo del discorso programmatico del premier Conte pronunciato alla Camera per chiedere la fiducia è sulle politiche per la famiglia, per il lavoro e per l'istruzione. Poi tornano i cavalli di battaglia del movimento cinque stelle come la revoca delle concessioni e la riduzione del numero dei parlamentari, ma anche l'imperativo della tutela ambientale.Il Premier poi sottolinea il cambio di rotta del suo esecutivo nella comunicazione sottolineando l'assunzione di un nuovo linguaggio mite, spiega. Basta arroganza, ha sottolineato. Tra le priorità della legge di bilancio, Conte ha indicato lo stop all'aumento dell'Iva e l'alleggerimento del cuneo fiscale. Intanto, durante il discorso del Premier, dinanzi a Montecitorio, si è svolta la manifestazione di protesta contro il governo giallorosso organizzato da Fratelli d'Italia e Lega. Bagno di folla per Matteo Salvini che ha definito poltronari chiusi nel palazzo i parlamentari. Salvini ha fatto poi gli auguri a Luigi Di Maio. "Chiediamo il voto" ha ribadito Salvini, "oggi l'Italia vera è in piazza" ha aggiunto, minacciando i parlamentari di chiuderli nel Palazzo se cambieranno la riforma pensionistica quota 100, tornando alla legge Fornero.
Governo, Conte chiede la fiducia, stop odio, Salvini ora elezioni

Share this story: