Governo, il premier Draghi cambia il capo della Protezione civile, esce Angelo Borrelli, entra Fabrizio Curcio

26 febbraio 2021, ore 19:16
agg. 01 marzo 2021, ore 14:34

Modifiche anche per le Regioni: Piemonte, Lombardia e Marche in arancione, Molise e Basilicata in rosso. Intanto con il nuovo Dpcm cinema e teatri potranno riaprire le sale dal 27 marzo, palestre piscine ancora chiuse, no alle seconde case se in zona rossa

I primi passi del 'nuovo corso' nella gestione della pandemia. Cambio ai vertici della Protezione civile. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha deciso di sostituire l’attuale capo Angelo Borrelli con Fabrizio Curcio, che già aveva ricoperto lo stesso ruolo fra il 2015 e il 207. Si tratta del primo passo di una ristrutturazione delle varie strutture che si occupavano con i precedente esecutivo a guida Conte dell’epidemia da Covid 19. Tra gli osservati speciali ci sono anche la struttura del commissario Domenico Arcuri e la composizione del Comitato tecnico scientifico.

Il nuovo Dpcm

Preoccupa l’andamento della curva, e la bozza del nuovo Dpcm consegnata ai Governatori per essere messa a punto entro lunedì, non porta ad alcuna riapertura. Su questo i ministri della Salute Roberto Speranza e degli Affari Regionali Mariastella Gelmini sono stati espliciti. Se ne riparlerà a partire dal 6 aprile, dopo le vacanze pasquali. Insomma, una situazione di altissimo rischio che — questo è stato ribadito — non consente allentamenti. L’ipotesi di aprire i ristoranti nelle Regioni in fascia gialla non sembra essere imminente, ancora chiuse pure palestre e piscine. Il nuovo Dpcm presentato alle regioni contiene il via libera all'apertura dei cinema e dei teatri dal 27 marzo, mentre bar e ristoranti resteranno chiusi dopo le 18. Chiuse anche palestre e piscine, mentre si potrà fare sport all'aperto. La scuola resta in presenza per gli alunni dell'infanzia, delle elementari e delle medie, mentre per le superiori la didattica è in presenza almeno al 50%. Confermato il divieto di spostamento tra le Regioni. Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5. Le misure saranno valide dal 6 marzo al 6 aprile

I colori delle Regioni

Tre regioni diventano arancioni e due rosse da lunedì. In base al monitoraggio della Cabina di Regia il ministro della Salute della Salute Roberto Speranza ha deciso: con la sua ordinanza la Lombardia, il Piemonte e le Marche diventano arancioni, la Basilicata e il Molise rossi. La Liguria invece con due settimane consecutive di dati da giallo lascia l’arancione e rientra in quel colore. Infine la Sardegna diventa la prima regione d'Italia in zona bianca.

I partiti

I partiti, si diceva. C'è chi fa i conti con le insoddisfazioni per la partita dei sottosegretari (giureranno lunedì alle 15). Nel Pd è ancora aperta la ferita sulla parità di genere per il pacchetto dei ministri, ma pesa anche la decisione di non confermare esponenti come Misiani e Mauri. Fibrilla anche il M5s, qui nella casella esclusioni eccellenti c'è il nome di Buffagni. Prosegue intanto la messa a punto della 'macchina': il Consiglio dei ministri di oggi ha ridisegnato le competenze dei ministeri in base alla configurazione che il governo Draghi si è dato.

Governo, il premier Draghi cambia il capo della Protezione civile, esce Angelo Borrelli, entra Fabrizio Curcio
Tags: Borrelli, Curcio, Draghi, Regioni

Share this story: