Governo, prove di tregua fra Salvini e Di Maio

 25 luglio 2019

I due vicepremier si incontrano a Palazzo Chigi dopo due settimane di forti attriti. Conte: “Non cerco una nuova maggioranza”

Un’ora di incontro, dopo settimane di grande tensione anche nei rapporti personali. Luigi Di Maio e Matteo Salvini si sono visti a Palazzo Chigi, un punto politico della situazione, senza il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. I due vicepremier non si vedevano dall’11 luglio. E perlomeno si può parlare di tregua, visto che il leader della Lega Salvini afferma che il faccia a faccia è andato bene, e che la maggioranza va avanti. Da parte sua il leader 5S Di Maio invita ancora una volta a smetterla con i litigi, insomma un appello che proviene pure dal Colle, con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che dichiara che il governo ha bisogno di collaborazione e non di conflittualità: “Contro le tensioni nella maggioranza, le istituzioni hanno bisogno di fattiva collaborazione”. Intanto il premier Conte smentisce sia la ricerca di nuove maggioranze sia la fondazione di un suo partito: “'Che io possa andare in Parlamento a cercare una maggioranza alternativa è assolutamente fantasioso. Fantasiosa anche l'ipotesi che io voglia formare un partito. Non fate i peggiori ragionamenti da Prima Repubblica. Restituiamo alla politica la sua nobiltà'.
Governo, prove di tregua fra Salvini e Di Maio

Share this story: