Grammy, dominano le nomination Lizzo, Billie Eilish e Lil Nas X

 20 novembre 2019

Nominato anche Andrea Bocelli, che concorrerà con il suo ultimo disco "Sì" nella categoria "Best Traditional Pop Vocal Album"

La carica dei giovani artisti alla 62esima edizione dei Grammy Awards. Criticati fino a poco fa per premiare le star già famose e i grandi nomi del rock alle spese dei giovanissimi, i Grammy continuano sulla strada della svolta con l'ultima ondata di nomination che riflette l'avanguardia del pop diverso, giovane e donna. Lizzo, la nuova carismatica rapper cantante pop e R&B sconosciuta al grande pubblico fino a un anno fa, ha conquistato otto nomination, incluse quelle per la canzone e l'album dell'anno, oltre a quella come miglior nuova artista. A sfidarla con sei nomination ciascuna sono la 17enne cantautrice prodigio californiana Billie Eilish e il rapper 20enne Lil Nas X che con 'Old Town Road' è divenuto quest'anno un fenomeno culturale, anche per essere un raro caso di rapper nero dichiaratamente gay. Con 'When We All Fall Asleep, Where Do We Go?' Eilish è in corsa per l'album dell'anno, mentre con 'Bad Guy' corre per la canzone dell'anno. La giovane autrice è in corsa anche per il titolo di miglior nuova artista ed è la più giovane mai nominata nelle quattro maggiori categorie dei Grammy. Lil Nas X è nominato per l'album dell'anno con '7' e come miglior nuovo artista. Andrea Bocelli è l'unico italiano in nomination: concorre con il suo album "Sì" nella cinquina dei "Best Traditional Pop Vocal Album" in compagnia di Barbara Streisand, Michael Bublé, Elvis Costello & The Imposters, John Legend. Cinque nomination sono state conquistate da Ariana Grande, fra le quali quella per album dell'anno con 'Thank U, Next'. La popolare Taylor Swift, fino a poco fa una delle beniamine dei Grammy, ha ottenuto solo tre nomination, di cui una sola in una delle categorie più importanti. Si tratta di 'Lover' in corsa per la canzone dell'anno.
Grammy, dominano le nomination Lizzo, Billie Eilish e Lil Nas X

Share this story: