Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
- Roma:sono cinque i cosiddetti impresentabili per la Commissione parlamentare Antimafia alle elezioni europee, tra essi Silvio Berlusconi
- Amsterdam:Europee 2019, in Olanda a sorpresa laburisti in testa negli exit poll, non sfondano i populisti
- Orbassano (To): donna incinta alla 38esima settimana investita sulle strisce pedonali, partorisce, la neonata è in gravi condizioni
- Palermo: il 27esimo anniversario della strage di Capaci, furono assassinati il giudice Falcone, la moglie e tre uomini della scorta, premier Conte, obiettivo fare terra bruciata alla mafia
- New York:Julian Assange incriminato negli Stati Uniti, al fondatore di Wikileaks sono stati presentati 17 capi d'accusa per la cospirazione per ottenere e poi per aver pubblicato informazioni classificate
- Bologna: assolta nell' appello bis l'ex infermiera di Lugo Daniela Poggiali, accusata della morte di una paziente, in primo grado era stata condannata all'ergastolo
- Genova: manifestazione antifascista per un comizio di Casapound, scontri con la Polizia, tre feriti, tra cui un giornalista, due le persone fermate
- Monterotondo (Rm): i funerali dell'uomo ucciso dalla figlia 19enne, gli amici dell'uomo urlano 'Lorenzo sei un grande', la ragazza in libertà, assente
- Milano: bimbo di due anni morto in casa, parla il padre, l'ho picchiato, non credevo che l'avrei ucciso
- Novara: la Questura indaga su morte di un bambino di neppure due anni, è arrivato in ospedale ormai privo di vita
- Calcio: l'agenzia Agi annuncia il clamoroso accordo fra la Juventus e Pep Guardiola, 24 milioni di euro all'anno per 4 anni, smentita dal Manchester City
- Formula 1: oggi prime sessioni di prove libere in vista del Gran Premio di Monaco, volano le Mercedes, la Ferrari insegue, la F1 ricorda Niki Lauda
- Ciclismo: Giro d'Italia, Benedetti vince la 12esima tappa da Cuneo a Pinerolo, maglia rosa per Polanc
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
21 febbraio 2019

I film violenti o dell'orrore sono un rischio per la linea

Secondo uno studio condotto dalla Lebanese American University, le emozioni che suscita la visione di questo tipo di film portano a consumare cibi grassi

I film violenti o di paura possono mettere a rischio il peso e la linea. Guardarli, infatti, può portare a stress e nervi tesi, che si tenta di placare con dei 'consolatori' cibi grassi, come cioccolato e patatine. Lo rileva una ricerca della Lebanese American University di New York, pubblicata sulla rivista Eating Behaviours. Secondo gli studiosi non è tanto il tempo che trascorriamo seduti mentre guardiamo un film a fare la differenza, ma piuttosto cosa viene proiettato sullo schermo: la visione di commedie romantiche o di altri generi, infatti, non provoca la stessa risposta a livello emozionale che porta a ricorrere a cibo poco sano. Lo studio ha coinvolto 84 partecipanti di età compresa tra 20 e 30 anni, a cui è stato chiesto in modo casuale di guardare un film violento o una commedia romantica. Prima dello studio sono state effettuate varie misurazioni, tra cui la frequenza cardiaca, la pressione sanguigna e la forza di presa, e sono stati valutati i livelli di stress e l'appetito di coloro che vi hanno preso parte. Agli spettatori è stato consegnato un vassoio contenente una vasta gamma di snack, tra cui popcorn, patatine, biscotti, cioccolato, dolci, mele, succo d'arancia e Cola. Ai partecipanti è stato detto che potevano mangiare quello che volevano, e sono stati lasciati soli e inosservati durante il film, perché si sentissero a proprio agio. È emerso che coloro che guardavano il film violento avevano punteggi più alti in termini di nervosismo e tristezza, mentre non sono state rilevate differenze nello stato d'animo prima e dopo in chi si era visto assegnare la visione di un film romantico. Nessuna diversità è stata riscontrata tra i due gruppi per quanto riguarda l'appetito, ma i partecipanti che hanno guardato un film violento hanno mangiato di più durante la visione. Dei 42 che rientravano nel gruppo sperimentale, il 62% ha consumato più di due prodotti grassi e il 71,4% più di due alimenti salati.

I film violenti o dell'orrore sono un rischio per la linea