Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: convention M5S per presentare il reddito di cittadinanza,vicepremier Di Maio, se ci sarà recessione mettiamo in sicurezza fasce più deboli
- Roma: convention M5S, Beppe Grillo, questa manovra economica è la più grande mai fatta in Italia
- Roma: migranti, Salvini rilancia dopo attacco al presidente Macron di Di Maio, la Francia è tra i Paesi che impoveriscono l'Africa
- Palermo: blitz anti-mafia all’alba, individuata nuova Cupola di Cosa Nostra, effettuati sette fermi grazie al racconto di due pentiti
- Indonesia: altra forte scossa di terremoto di magnitudo 6.6 a largo delle coste dell'isola di Sumba, nessuna allerta tsunami
- Francia: un aereo scompare dai radar, disperso nei cieli della Manica anche l'attaccante del Cardiff City, l'argentino Emiliano Sala
- Roma: M5S, l'attore Lino Banfi sarà rappresentante per l'Italia nella commissione Unesco
- Cremona: caporalato, migranti sfruttati e pagati tre euro l'ora per raccolta di abiti, eseguiti 4 arresti
- Calcio: Cristiano Ronaldo patteggia con il fisco spagnolo, verserà 18,8 milioni di euro e non sconterà 23 mesi di carcere perchè non ha precedenti penali
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
01 gennaio 2019

I quattro eventi astronomici da non perdere nel 2019

Due eclissi di Luna, il transito di Mercurio e Saturno 'celato'

Il cielo sta preparando un 2019 coi fiocchi per gli appassionati di astronomia, con ben quattro eventi imperdibili da segnare sul calendario: il più atteso sarà il transito di Mercurio, che l'11 novembre farà una lunga passeggiata davanti al disco solare, e poi ci sarà il grande show della Luna, che proverà a conquistare la scena con ben due eclissi, arrivando perfino a scalzare Saturno e le stelle cadenti. "L'evento più raro e atteso è sicuramente il transito di Mercurio, che l'11 novembre sarà visibile come un puntino nero che scorre davanti al grande disco solare", spiega Paolo Volpini dell'Unione astrofili italiani (Uai). "Per osservarlo bene - ricorda l'esperto - sarà necessario un telescopio dotato di filtri per proteggere la vista, ma questo non dovrà scoraggiare gli appassionati: chi perderà questa occasione dovrà attendere fino al 2032 per rivedere un evento simile". 

I quattro eventi astronomici da non perdere nel 2019

Ben più facili da osservare saranno le eclissi di Luna, ben due quelle visibili dal nostro Paese: la prima sarà totale, ma avverrà il 21 gennaio ad un orario scomodo, poco prima dell'alba. "Ci potremo rifare la sera del 16 luglio, con un'eclissi parziale che oscurerà quasi i due terzi del disco lunare", ricorda Volpini. La voglia di protagonismo della Luna sarà così tanta che il 2 febbraio occulterà Saturno e poi cancellerà quasi completamente le stelle cadenti del 2019, sia le celebri di San Lorenzo, sia le Geminidi di dicembre. A riempire questo vuoto non saranno affascinanti comete, bensì tre pianeti: Giove si metterà in bella mostra all'opposizione il 10 giugno e darà vita a due brillanti rendezvous con Venere il 22 gennaio e il 24 novembre, mentre Saturno si offrirà agli sguardi dei curiosi il 9 luglio, quando raggiungerà la minima distanza dalla Terra.