Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
- Roma: 74esimo anniversario della Liberazione,Presidente della Repubblica Mattarella, memoria è dovere morale, le vendette inaccettabili
- Milano: 25 aprile, almeno 70mila partecipanti alla manifestazione per commemorare la Liberazione dal nazifascismo
- Roma: 25 aprile, premier Giuseppe Conte, giorno di riscatto per gli italiani, Salvini, tranquilli il fascismo e il comunismo non tornano, Di Maio, la mafia non la combatti andando a Corleone
- Roma: caso Siri, ancora scontro nel governo, Di Maio, il sottosegretario indagato per presunta corruzione si deve dimettere, Salvini, Armando Siri resta dov'è
- Russia: vertice di Vladivostok tra il presidente russo Putin e il leader nordcoreano Kim Jong-Un, soddisfazione su entrambi i fronti
- Sri Lanka: ministro della Salute, il bilancio degli attentati di Pasqua scende, i morti sono 253 e non 359, errore nel conteggio
- Francia: presidente Macron, gilet gialli esprimono sentimento di ingiustizia, non mi interessa candidarmi nel 2022
- Calcio: ritorno delle semifinali di Coppa Italia, in corso Atalanta-Fiorentina, chi vince affronterà la Lazio il 15 maggio
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
07 novembre 2018

Il Decreto Sicurezza ottiene il via libera dal Senato

Il ministro degli Interni Salvini parla di “giornata storica”

Il Decreto Sicurezza passa al Senato tramite un voto di fiducia: 163 sì, 59 no e 19 astenuti. 288 i presenti e 241 i votanti. Tra i dissidenti del M5s, Gregorio De Falco, Paola Nugnes ed Elena Fattori, che in aula hanno dichiarato di sostenere il governo, ma non essere d’accordo con il contenuto del decreto, e Matteo Mantero e Virginia La Mura, che non hanno votato pur avendo firmato gli emendamenti. Il Decreto dopo aver ottenuto la fiducia al Senato, passerà all’esame della Camera dei deputati, previsto per il 22 novembre. Il vicepremier e ministro degli Interni Matteo Salvini esulta: “si rassegnino gli sciacalli, questo governo andrà avanti a lavorare per cinque anni”.

Il Decreto Sicurezza ottiene il via libera dal Senato