“Il mio respiro affannoso è un marchio di fabbrica”: ricordate Roberto Da Crema? Ecco cosa vorrebbe fare in tv

12 dicembre 2021, ore 09:00

Negli anni Novanta arriva il suo successo televisivo grazie alle televendite. Poi la scomparsa dai radar della tv. Oggi vorrebbe annunciare i big in gara a Sanremo. E fa un appello ad Amadeus ad RTL 102.5 News

Il respiro più affannoso di sempre. Un marchio di fabbrica per Roberto Da Crema, lo storico venditore della tv degli anni Novanta. E' stato in grado di vendere qualsiasi cosa: stracci, televisori, biciclette. Sempre con le sue inconfondibili urla - che ancora oggi restano le più cliccate del web. Ora Roberto Da Crema si racconta su RTL 102.5 News, durante Trends & Celebrities."E’ stata una casualità incredibile”, dice. “Io ho venduto in tv per 38 anni, poi facendo anche programmi ma lasciamo perdere, è meglio la televendita”.
Figlio d'arte: Da Crema è un venditore proprio come suo padre - che andava in giro con un furgone per Milano. Io gli davo una mano e avevo già fatto senza volerlo un 3 x 2 perché si era allagata la cantina e metà Omino Bianco era da buttar via perché inzuppato d’acqua. Io prendevo un sacchetto buono e due bagnati e li vendevo!”, racconta. “Sono stato il primo italiano in America, ho venduto a Malta, a Cipro, in Francia”, aggiunge.

IL BAFFO DELLE TELEVENDITE PIU' FAMOSO DI SEMPRE

Roberto Da Crema inizia giovanissimo a fare televendite, quasi per caso. “Mi ricordo che 30 anni fa quando iniziò Mediaset a fare le televendite, qualcuno mi chiamò per una consulenza. C’era chi rideva e chi – non faccio nomi – ha capito bene come funzionava il meccanismo…”, dice. Non ha preferenze sulle televendite. “Non me ne frega niente, è bello vendere!”: questo è il suo motto da sempre.
Ma la forza di Roberto Da Crema è tangibile anche in Rete, dove ci sono tantissimi video delle sue uniche ed intramontabili televendite. “E’ del tutto immortale il personaggio del Baffo!”, tuona Jody Cecchetto. Roberto, poi, racconta un aneddoto legato al passato - che lo ha reso nel tempo una vera icona della pubblicità. "All’inizio avevo questo difetto ed il fonico era incaz*ato nero, allora anziché abbassarmi il microfono mi fu alzato il più possibile”.

IL SOGNO DI FARE TELEVISIONE

Roberto Da Crema in tv? Molto probabile: il piccolo schermo l'ha sempre corteggiato e lui, dopo le televendite, ha partecipato a La fattoria. Ora, però, potrebbe sognare un futuro come opinionista: “Non ha sbagliato sai? Io ho fatto la Fattoria ma sarebbe bello sai cosa? Gli opinionisti sono tutti impacchettati, qualche parola in più vera manca, sono tutti confezionati”, svela. Ma i sogni non finiscono mai. Nemmeno per Roberto Da Crema. "Vorrei condurre Sanremo al posto di Amadeus!", conclude.


“Il mio respiro affannoso è un marchio di fabbrica”: ricordate Roberto Da Crema? Ecco cosa vorrebbe fare in tv
Tags: Roberto Da Crema, RTL 102.5 NEWS

Share this story: