Il Volo, l'albergo e le polemiche? Qualcuno si è inventato tutto

 30 settembre 2015 | il volo

L'ufficio stampa del trio interviene a RTL 102.5 e spiega i fatti

E' tutto successo in una mattina. "Il Volo ha messo sottosopra le stanze di un albergo", la fonte è un giornale ticinese, una intervista rilasciata a La Regione e ripresa da TicinoNews da parte di alcuni responsabili dell'albergo stesso. Ovviamente molti dei siti - piccoli e grandi - si sono scatenati nel lanciare la notizia. Il trio si reca in albergo ma qualcosa va storto perché c'è la moquette e uno dei cantanti ne è allergico. Sarebbero nati dunque dei malintesi poi il trasferimento in un'altra struttura. Questi i fatti. Ci ha pensato Gianluca Ginoble, rispondendo a Selvaggia Lucarelli, a dissipare subito i dubbi: "Questa notizia non risponde a verità. Abbiamo già dato mandato al nostro legale! Roba da pazzi! C'è troppa cattiveria in giro".
"Il Volo, l'albergo e le polemiche? Qualcuno si è inventato tutto"
Poi Danilo Ciotti, ufficio stampa de Il Volo, è intervenuto ai microfoni di  RTL 102.5 durante Password: "Proprio da Barbara d'Urso il Direttore dell’albergo ha detto che non è andata proprio così, - spiega Danilo Ciotti - che le stanze dei ragazzi erano sì con i letti in disordine, così come succede evidentemente quando si usa una stanza, che tutto il discorso delle feci non è vero e che non capisce come mai sia stato pubblicato sui giornali. Evidentemente qualcuno ha detto qualcosa di sbagliato e questo sarà compito del legale, di vedere, di approfondire, e chi l’ha detto, e chi l’ha pubblicato. Questa storia avviene chiaramente perché Il Volo è una band di successo, quindi fa notizia parlarne male".

Ma gli artisti erano con delle accompagnatrici, non erano magari le stanze delle signorine? "Ma stiamo parlando di persone che li seguono professionalmente, io non ero con loro, ma stiamo parlando di professionisti e persone educate. Siccome queste dichiarazioni vengono dal personale di servizio… I media che han ripreso la notizia hanno mandato in onda quello che si è visto? Io non ho visto niente, se avviene una cosa del genere si va dalla gendarmeria, si denunciano i danni. Il Direttore ha detto che è stato ingigantito tutto.  Probabilmente qualcuno si è inventato tutto. Siamo in una società in cui ognuno ha i mezzi per riprendere tutto, vediamo di tutto su Whatsapp e non c’è stata una foto, un documento, un qualcosa che comprovi questo, neanche le stanze in disordine? Quando vanno in giro ci sono i genitori che gli rimettono a posto la stanza, le loro cose, di che stiamo parlando? Veramente non  è possibile per nessuna ragione al mondo, hanno girato il mondo per sei anni, come mai succede ora questa cosa in Svizzera? Mai fatta una lamentela sugli alberghi, ho dormito con loro mentre facevano il disco in una sorta di  B&B familiare vicino Bologna, senza nemmeno la televisione in stanza, e nessuno di loro ha mai detto A o B. Sulle querele lascio parlare gli avvocati, io parlo di musica e queste cose lasciamolo a chi vuole rovinare sempre tutto. Guai ad avere successo, c’è subito da sparare addosso… Le feci sui muri? Dai, su, si chiamano Il Volo, ma mica sono uccelli".
Il Volo in "L'amore si muove"

Share this story: