Ilva, dal governo appello all'unità

 07 novembre 2019

Ma la Lega invoca il voto anticipato. Conte al Colle riferisce a Mattarella

Da emergenza occupazionale il caso-Ilva sta investendo direttamente la tenuta dell'esecutivo. Il premier Giuseppe Conte ne ha parlato pure al Colle col presidente Sergio Mattarella. E a Palazzo Chigi ci sono stati i sindacati e gli enti locali. Conte ripete che chi viene in Italia deve rispettare le regole e si dice pronto alla battaglia legale del secolo. Sul tema è intervenuto anche il ministro degli Esteri, ed ex ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio. "In questi giorni si sta consumando una battaglia per la sovranità dello stato italiano. Se una multinazionale ha firmato un impegno con lo Stato, lo stato deve farsi rispettare, chiedendo il rispetto dei patti e facendosi risarcire i danni", ha scritto su Facebook. Ma il caso in realtà sta facendo esplodere il governo, con la relazione in Parlamento del ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, che ha invocato l’unità di tutti partiti. Una richiesta che però in Aula ha trovato il muro delle proteste leghiste, con tanto di cartelli “A casa voi, non gli operai” e di grido “elezioni, elezioni”. Intanto sulla scorta a Liliana Segre il Partito Democratico ha parlato di segnale terribile, mentre Matteo Salvini ha definito le minacce alla senatrice a vita gravissime, come quelle contro di lui.
Ilva, dal governo appello all'unità

Share this story: