In crescita il turismo religioso, in Italia mete sacre sempre più gettonate

 06 maggio 2017

Il nostro Paese è una delle destinazioni preferite dai turisti di tutto il mondo.

Con circa 1.500 santuari, 30.000 chiese, 700 musei diocesani, monasteri e conventi sparsi lungo tutta la Penisola, l’Italia è una delle tappe fondamentali per i pellegrinaggi ma anche per chi coniuga viaggi religiosi e culturali: la Basilica di San Pietro per esempio è tra i 25 luoghi più visitati del Pianeta. Ma ci sono altre località dove arte e misticismo si intersecano: Assisi, Padova, Loreto, solo per citarne qualcuna. 
In crescita il turismo religioso, in Italia mete "sacre" sempre più gettonate

Secondo una ricerca dell'Isnart (Istituto Nazionale Ricerche turistiche) in Italia il turismo religioso genera oltre 5,6 milioni di presenze annue (di cui 3,3 milioni di presenze straniere e 2,3 milioni di presenze legate al mercato italiano) In tutto il mondo, sono oltre 300-330 milioni i "turisti religiosi", con un giro di affari stimato in oltre 18 miliardi di dollari. Le mete preferite sono, oltre all’Italia appunto, Fatima, Santiago de Compostela, Lourdes, Czstochowa, Medjugorje, , la Terra Santa e Gerusalemme. Oltreoceano, le tappe mistiche di maggior richiamo per i cattolici sono Guadalupe in Messico ed il Santuario della Madonna di Aparecida do Norte, in Brasile.

Share this story: