In Egitto alla luce un nuovo tempio del sole, molto esteso, dedicato al dio Ra, localizzato a sud de il Cairo

18 novembre 2021, ore 08:00

Colonne, un grande ingresso con una soglia d'ingresso imponente, per gli archeologi il tempio più recente sarebbe stato costruito, forse tra il 2400 e il 2370 a.C.

In Egitto alla luce un nuovo tempio del sole, molto esteso, dedicato al dio Ra, localizzato a sud de il Cairo


Gli archeologi in Egitto hanno portato alla luce i resti di un "tempio del sole" perduto, risalente a circa 4.500 anni fa: un paio di colonne di un portico e una soglia d'ingresso, tutti in pietra calcarea. Gli esperti ritengono che sia uno dei sei templi eretti come santuario del dio del sole Ra durante l'Antico Regno, anche se finora ne sono stati trovati solo altri due.

IL LUOGO E’ LOCALIZZATO A 12 CHILOMETRI DAL CAIRO

La struttura è stata scoperta sotto un tempio - esso stesso uno degli altri templi del sole conosciuti - ad Abu Ghurab, a circa 12 miglia a sud della capitale del Cairo. Gli archeologi pensano che il tempio più recente sia stato costruito tra il 2400 e il 2370 a.C. da Nyuserra (indicato anche come Nyuserre e Niuserre), un faraone che regnò durante la quinta dinastia. L'edificio fu scavato per la prima volta dagli archeologi nel 1898, ma tuttavia non hanno scoperto tutto ciò che il sito aveva da offrire. "Gli archeologi del XIX secolo scavarono solo una piccolissima parte di questo edificio in mattoni di fango sotto il tempio di pietra di Nyuserra e conclusero che esso era solo una fase di una costruzione precedente dello stesso tempio", ha spiegato alla Cnn Massimiliano Nuzzolo, l'archeologo che ha guidato lo scavo. "Ora i nostri ritrovamenti dimostrano che questo era un edificio completamente diverso, eretto prima", ha aggiunto Nuzzolo, professore di egittologia presso l'Istituto per le culture mediterranee e orientali dell'Accademia polacca delle scienze a Varsavia.

LE SCOPERTE PRESENTATE A NATIONAL GEOGRAFIC

"Sapevamo che c'era qualcosa sotto il tempio di pietra di Nyuserre, ma non sappiamo se era solo un'altra fase di costruzione dello stesso tempio o se fosse un nuovo tempio", ha detto l'archeologo al "Daily Telegraph". "In realtà, il fatto che ci sia un ingresso così enorme e monumentale indicherebbe un nuovo edificio. Quindi, perché non un altro tempio del sole, uno dei templi del sole ancora da identificare?". Nuzzolo e la sua squadra hanno anche scoperto sigilli incisi con i nomi dei re, così come decine di vasi di birra. Questi ultimi vasi sono stati datati alla metà del 25° secolo a.C., il che significa che sono stati creati ben prima della costruzione di Nyuserra. Queste scoperte sono state presentate in un episodio della serie "Lost Treasures of Egypt" che è andato in onda sul canale tv National Geographic lo scorso fine settimana.

Tags: Egitto, Il Cairo, Nuzzolo, Ra

Share this story: