In vendita in Australia per 15 milioni di euro un’isola, al largo delle coste del Queensland, un tempo vinta a poker

19 luglio 2020, ore 19:24 , agg. alle 20:38

A Pumpkin Island cinque meravigliosi cottage possono ospitare fino a 34 persone. Un luogo incontaminato e facilmente raggiungibile in barca in trenta minuti circa

In vendita in Australia un’isola gioiello

Un’isola situata in Australia al largo della Grande Barriera Corallina è in vendita, un’occasione da cogliere da chi cerca un posto sicuro, lontano dalle problematiche legate all’emergenza Covid che affliggono il mondo in questo momento e al tempo stesso un luogo incontaminato. Pumpkin Island, si può raggiungere facilmente in barca, in circa trenta minuti, dalle coste del Queensland. Chi acquisterà questo paradiso avrà a disposizione una spiaggia privata, una baia con ostriche fresche da poter raccogliere a piene mani e un resort completamente autonomo, alimentato con energia rinnovabile.

Parlano i proprietari di Pumpkin Island

I proprietari dell’isola, intestata alla società Sojourn Retreats, sono Wayne e Laureth Rumble. “Per noi è stato il posto ideale in cui trascorrere il lockdown, scattato a causa della pandemia”, ha raccontato la coppia, intervistata da CNN Travel. “E’ un’isola appartata, totalmente privata e si ha la libertà di muoversi stando sempre all’aperto, i nostri figli sono felici qui, giocano per ore sulla spiaggia, insomma, a Pumpkin Island abbiamo trascorso, finora, un periodo di grande normalità”, ha aggiunto la coppia, balzata agli onori della cronaca dopo la diffusione della notizia della eccezionale vendita. L’Isola è stata posta sul mercato al prezzo di 15 milioni di euro, con un contratto di locazione a rotazione fino al 2046.

Energia rinnovabile, vivere nella natura in residenze sostenibili

Sull’ isola si trova uno degli Hotel più sostenibili dell’Australia, vale a dire cinque cottage sulla spiaggia che possono ospitare fino a 34 persone. L’energia viene creata con sole e vento. Non solo. Gli ospiti possono contare su un sistema di filtraggio che trasforma la pioggia in acqua potabile. Vi sono poi, affacciati sull’Oceano, due bungalow, con tanto di sala giochi e libreria, un bar con regolare licenza, due ormeggi per le barche e una pista di atterraggio per gli elicotteri. Si può anche ottenere una licenza, per poter staccare e mangiare le ostriche.

In vendita in Australia per 15 milioni di euro un’isola, al largo delle coste del Queensland, un tempo vinta a poker

La storia riserva un colpo di scena, l’isola vinta un tempo giocando a poker

Prima del 1960, l’isola era un allevamento di ostriche, ed apparteneva a un uomo chiamato Snigger Findlay. Una coppia Roger and Merle Mason si innamorarono dell’isola, ma Snigger non era disposto a venderla. Così quando Roger sfidò Snigger a poker, disse: “ se vinco tu me la dovrai vendere”. Così è stato. Roger comprò l’isola per 60 sterline, hanno raccontato gli attuali proprietari, che hanno acquistato il gioiello australiano nel 2003 per 790mila euro, dopo aver visto un articolo su un giornale.

Dal poker alla birra, Pumpkin Island sfruttata a livello pubblicitario

L’isola è stata affittata a una società che produce birra tra il 2012 e il 2015, che per l’occasione chiamò una delle sue bionde con un nome ispirato all’isola. E i clienti potevano vincere una vacanza tutto pagato se avessero trovato una lattina di birra dorata, acquistando una cassa di birra normale.

L’isola in vendita, i proprietari sperano che sarà preservata dai futuri compratori

I signori Rumble hanno spiegato che ora vogliono vendere l’isola perché intendono trasferirsi in una località vicina alla loro famiglia in Nuova Zelanda. "Vorremmo che l’isola fosse acquistata da qualcuno che ne avrà cura”, ha detto la coppia, E’ un posto speciale. I nuovi proprietari troveranno tanta felicità nella bellezza di questo posto, respirando aria pulita e vivendo a stretto contatto con la natura.

Tags: Australia, Poker, Pumpkin Island

Share this story: