Intelligence Usa, il figlio di Osama Bin Laden sarebbe morto

31 luglio 2019, ore 20:48

Anche il figlio del fondatore di Al Qaeda è un terrorista, Trump non commenta l'indiscrezione sulla sua morte

Gli Stati Uniti hanno ottenuto informazioni di intelligence secondo cui Hamza bin Laden, il figlio di Osama bin Laden celebre per la sua militanza jihadista, è morto. Lo riferisce la rete televisiva Nbc citando tre dirigenti Usa, che però non hanno fornito dettagli su dove o quando sarebbe morto nè se gli Stati Uniti abbiano giocato un ruolo nella vicenda. Lo scorso marzo Washington aveva messo una taglia da un milione di dollari per la cattura di Hamza, considerato il leader emergente di al Qaida, l'organizzazione fondata dal padre. L'ultima dichiarazione pubblica del figlio di Bin Laden risale al 2018, quando minacciò l'Arabia Saudita e chiamò alla rivolta gli abitanti della penisola arabica. La figura di Hamza Bin Laden è avvolta dal mistero: si ritiene che sia nato intorno al 1989. Quando suo padre si trasferì in Afghanistan nel 1996 e dichiarò guerra agli Stati Uniti, l'allora bambino apparve con lui in un video di propaganda di al Qaida. Nel raid del 2011 in Pakistan in cui i militari americani uccisero Bin Laden, la mente dietro gli attacchi terroristici dell'11/9, Hamza non fu trovato nel compound di Abbottabad. Assieme al padre fu ucciso invece il fratello Khalid. Hamza Bin Laden è spostato con la figlia di Mohammed Atta, la mente e il primo esecutore delle stragi dell’11 settembre 2001.
Intelligence Usa, il figlio di Osama Bin Laden sarebbe morto

Share this story: