Internet, siti dei media in tilt in tutto il mondo, alla base del problema un disservizio del fornitore Fastly

08 giugno 2021, ore 18:00

Divenuti irraggiungibili i portali di Amazon, New York Times, Bbc, Guardian, El Mundo, Financial Times, The Verge, Le Monde

Un problema ad un fornitore di servizi di cloud computing ha messo k.o. i siti dei colossi in mezzo mondo. In Italia i siti del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport irraggiungibili per diversi minuti. In entrambi i casi, l'utente si è trovato davanti una pagina con il messaggio 'Error 503 Service Unavailable'. Lo stesso messaggio è comparso anche sulla pagina del sito del quotidiano britannico Guardian, del New York Times e della Cnn.


Ko anche il sito del Governo britannico

In tilt anche il sito del governo britannico, disservizi segnalati anche per Reddit e alcuni servizi di Amazon. Inaccessibili da questa mattina i siti del New York Times, Guardian, Financial Times, the Spectator, e Cnn. Sembra che all'origine del problema ci sia un malfunzionamento del cloud basato negli Usa Fastly. Problemi sono stati registrati anche alla piattaforma social Reddit. E alcuni clienti hanno avuto problemi ad accedere ad Amazon. "Continuiamo ad indagare su questo problema". È quanto riferisce sul proprio sito web Fastly, il fornitore di servizi di cloud computing di molti dei siti internazionali di informazione e degli altri siti che da stamattina hanno subito un down a livello globale. Dai primi resoconti, il malfunzionamento su larga scala ha avuto inizio dopo un guasto tecnico. Fastly fornisce i propri servizi anche a Twitch, Pinterest, HBO Max, Hulu, Reddit, Spotify ed altri.

Internet, siti dei media in tilt in tutto il mondo, alla base del problema un disservizio del fornitore Fastly

Un errore nei servizi di configurazione di Fastly, società che gestisce tra i più grandi Content Delivery Network al mondo, ha causato un malfunzionamento di internet su scala globale. In Italia, interessati il Corriere della Sera, Repubblica e La Gazzetta dello Sport. Non si escludono altri down minori, non del tutto risolti. All'estero, divenuti irraggiungibili i portali di Amazon, New York Times, Bbc, Guardian, El Mundo, Financial Times, The Verge, Le Monde ma anche di istituzioni pubbliche, come il governo britannico. I CDN sono le infrastrutture fisiche che gestiscono e distribuiscono i contenuti digitali, principalmente multimediali, a livello internazionale.

Il problema ai CDN

Compito dei CDN è velocizzare il tempo di risposta alla richiesta di click di un utente verso un sito, usando il concetto di cache, così da visualizzarlo nel minor tempo possibile. "Di fatto questo tipo di incidente pone maggiormente l'attenzione sull'importanza di progettare le reti con sistemi di ridondanza. In un momento in cui si pensa di spostare tanti servizi sul cloud, anche quelli della PA, il tema deve focalizzarsi sulla sensibilità e la stabilità di internet. Eventi del genere, che possono sicuramente succedere, devono essere limitati sia dal punto di vista della portata che della durata", dice Alessandro Piva, direttore dell'Osservatorio Cybersecurity & Data Protection del Politecnico di Milano. Fastly, come dichiarato sul sito ufficiale, ha individuato un bug nel servizio che ha causato interruzioni a livello globale, disabilitando poi tale configurazione: "La nostra rete globale sta tornando online". Smentito quindi l'attacco hacker. Tra i servizi offerti da Fastly, c'è la protezione dagli attacchi informatici denial-of-service e la gestione dei picchi di traffico. Altre CDN indispensabili per il corretto funzionamento della rete sono quelle di Akamai e Cloud Front, assieme alle strutture di Google e Microsoft.

Tags: amazon, cnn, corriere della sera, internet

Share this story: