Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Tennis: Fabio Fognini trionfa al torneo di Montecarlo, battuto il serbo Dusan Lajovic in due set con il punteggio di 6-3, 6-4
- Sri Lanka: almeno 215 morti negli attentati che hanno insanguinato il Paese, otto le esplosioni tra la capitale Colombo e i dintorni, gli attacchi in 3 chiese e 3 hotel, tra le vittime 35 stranieri, 7 arresti
- Roma: Farnesina a lavoro per verificare se ci siano italiani coinvolti nelle esplosioni in Sri Lanka, per ora nessuna conferma
- Vaticano: Papa Francesco su attacchi in Sri Lanka, tristezza per gravi attentati, vicino a vittime di crudele violenza
- Usa: New York Times, Boeing ignorò le segnalazioni dei dipendenti sul 787 dreamliner, due aerei sono caduti in cinque mesi
- Genova: uomo di 56 anni uccide a martellate il padre di 91 e poi tenta il suicidio, ora è in ospedale ferito
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
01 novembre 2018

Gb, io bullizzato, la rivincita del campione di ginnastica

Dominick Cunningham e gli inizi difficili, “Mi dicevano gay, fai la ballerina”, oggi è medaglia d'oro agli Europei

I pregiudizi dei suoi compagni di scuola lo umiliavano fino alle lacrime e gli insulti omofobi lo hanno portato ad un passo dal ritiro. Una parabola che sa di rivalsa personale, in stile Billy Elliott, quella dell'inglese Dominick Cunningham, campione europeo in carica di corpo libero dopo lunghi anni vissuti da vittima inerme di un bullismo feroce e incessante. Proprio come nel celebre film, che racconta la storia di un adolescente inglese bullizzato per la sua passione per la danza.

Gb, io bullizzato, la rivincita del campione di ginnastica

"Mi davano dell'omosessuale, del bebè col ciuccio, dicevano che ero come una ballerina – ricorda il ginnasta inglese, impegnato in questi giorni nei mondiali di Doha -. Avevo nove o dieci anni, e non volevo più andare a scuola perché quei ragazzi mi insultavano per lo sport che praticavo. Mi sentivo umiliato, tornavo a casa e piangevo. Quando l'ho detto ai miei genitori, mi hanno risposto che dovevo essere forte". Un consiglio di cui Cunningham ha fatto tesoro, preferendo la ginnastica al calcio e all'hockey su ghiaccio, fino a vincere quest'anno la medaglia d'oro sia ai giochi del Commonwealth che agli ultimi Europei.