Istat, più alunni con disabilità, ma 59% senza continuità didattica

06 febbraio 2020, ore 15:00

Scarsa l'accessibilità per gli alunni con disabilità motoria, garantita soltanto dal 34% delle scuole

Si conferma l'aumento del numero di alunni con disabilità (+10 mila) che frequentano le scuole italiane (3,3% del totale degli iscritti). Scarsa l'accessibilità per gli alunni con disabilità motoria, garantita soltanto dal 34% delle scuole, e particolarmente critica la disponibilità di ausili per gli alunni con disabilità sensoriale (il 2% delle scuole). Soltanto nel 15% degli edifici scolastici sono stati effettuati lavori per abbattere barriere architettoniche. Il rapporto alunno-insegnante per il sostegno è migliore delle previsioni di legge, ma è carente la formazione: un insegnante su tre è selezionato dalle liste curriculari. Al 59% degli alunni con disabilità non è garantita la continuità didattica. Il 66% degli alunni con disabilità non partecipano alle gite con pernottamento. La quota sale all'81% nelle scuole del Mezzogiorno. Sempre al Sud la situazione è più difficile: due ore è il tempo di assistenza settimanale in meno nel Mezzogiorno, nelle scuole del Nord le ore di assistenza sono 12,1.
Istat, più alunni con disabilità, ma 59% senza continuità didattica
Tags: alunni, disabili, istat, scuola

Share this story: