Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roma: elezioni, Presidente della Commissione Ue Juncker, in Italia prepariamoci a un governo non operativo, poi precisa, piena fiducia
- Bruxelles: scontro sul caso Ema, secondo il Consiglio Europeo il ricorso del comune di Milano è irricevibile, Sala, deciderà il Tribunale
- Torino: tafferugli durante corteo antifascista contro Casapound, rovesciati cassonetti, idranti contro i manifestanti, due agenti feriti
- Roma: arriva dalla Siberia un'ondata di gelo sull'Italia, prime nevicate a bassa quota, temperature in picchiata, freddo record domenica
- Usa: Donald Trump vuole fermare le stragi nelle scuole, su ipotesi pistole ai docenti precisa, armi solo a insegnanti ben addestrati
- Olimpiadi invernali: bronzo per Arianna Fontana nei 1.000 metri Short Track, decima medaglia per l'Italia, la terza personale per l'azzurra
- Calcio: Europa League, ritorno sedicesimi di finale, in corso Atalanta-Borussia Dortmund e Milan-Ludogorets, Lipsia-Napoli 0-2 e Lazio-Steaua Bucarest 5-1
- Formula 1: presentata la nuova monoposto Ferrari per il Mondiale 2018, si chiama SF71-H, ottimista Vettel, faremo tempi fantastici
11 novembre 2017

Italia, Mondiale a rischio

Azzurri sconfitti in Svezia (1-0), ora serve la rimonta a San Siro

L’1-0 di Solna è figlio di episodi sfortunati: un tiraccio di Johansson viene deviato da De Rossi, che spiazza Buffon, poco dopo una bella conclusione di Darmian va a sbattere sul palo. Detto questo, l’Italia ha giocato male: senza ritmo, senza guizzi, ha ruminato lunghe manovre senza scalfire il muro svedese; a calcio si deve tirare in porta, ieri sera è accaduto raramente. La strada verso il mondiale è sempre più in salita, a san Siro non sarà facile rimontare, servirà una vittoria con due gol di scarto. Se si vuole ancora avere la speranza di andare al mondiale, dopodomani a Milano servirà un’Italia diversa da quella sconfitta in Svezia. Ieri sera agli azzurri non è mancata solo la fortuna, la prestazione è stata insufficiente. Verratti ancora una volta ha fallito l’appuntamento con l’azzurro, nella gara di ritorno sarà squalificato, ma visto come ha giocato vien da pensare che non sia un problema. Ventura, tra un alibi e un altro, ha ammesso che si poteva fare meglio e ha annunciato qualche cambio ( di modulo e di uomini). Il ct resta convinto che l’Italia andrà al mondiale, qualche dubbio affiora, ma speriamo abbia ragione lui…

Paolo Pacchioni 

Italia, Mondiale a rischio