Italia nella morsa del caldo, tra oggi e domani il picco; afa nelle città, temperature oltre i 40 gradi al Sud

22 giugno 2022, ore 13:00

Non si allenta la morsa del caldo, tra oggi e domani il picco dell'afa. Bollino rosso in diverse città, arrivano le raccomandazioni del ministero della salute. Al Sud si superano i quaranta gradi

BOLLINO ROSSO

E’ arrivata qualche nuvola, ma il caldo torrido non molla la presa sull’Italia. Per la giornata di oggi Bologna e Bolzano presentano il bollino rosso, che indica il massimo livello di rischio caldo per tutta la popolazione, non solo quindi per le sole fasce a rischio. L’allerta per l’afa e le alte temperature domani riguarderà anche Ancona, Firenze e Perugia. A indicarlo è il ministero della Salute sul portale dei bollettini sulle ondate di calore in Italia, che monitora 27 città italiane. Il bollino arancione, che prevede un rischio un po’ più basso ma indica comunque una situazione di emergenza, coinvolge praticamente tutte le regioni da nord a sud. Tra oggi e domani l’ondata di calore vivrà il suo picco. Qualche temporale a Milano e provincia oggi porterà un po’ di refrigerio, ma sarà un sollievo momentaneo.


40 GRADI

Secondo il CNR, Comitato Nazionale di Ricerca, stiamo vivendo le quarantotto ore più calde di questo inizio estate. Giorgio Bartolini, previsore del Consorzio Lamma-Cnr e meteorologo Amro, dichiara: “Il caldo avrà il suo clou tra oggi e domani, con le temperature che potranno superare i 40 gradi nelle zone interne della Sardegna e a Sudest (principalmente in Puglia, Basilicata, Calabria Ionica e Sicilia interna). Domani sarà il giorno più caldo anche al Nord dove domani si avranno tra i 35 e 38 gradi. Sabato si dovrebbe registrare un calo di 3-4 gradi che, sia pure non eccezionale, contribuirà a far 'respirare' gli italiani. Questa diminuzione sarà però solo temporanea perchè tra domenica e lunedì le temperature potrebbero risalire, con valori anche più alti rispetto a quelli di mercoledì e giovedì”.


CALDO NOCIVO

Il caldo fa sentire i suoi effetti, in queste ore stanno aumentando gli accessi al Pronto Soccorso. Fabio De Iaco, presidente nazionale della Simeu, la Società italiana di Medicina di emergenza urgenza dice: "Stiamo notando un incremento nei pronto soccorso, seppur moderato per ora, degli accessi legati all'ondata di caldo. Ad arrivare sono soprattutto i fragili, ovvero gli anziani, chi ha malattie croniche e chi è allettato. Siamo però preoccupati perché un'ondata così prolungata non si era mai vista e se durerà ancora può essere un rischio ancora maggiore per queste persone con una salute precaria, penso ai cardiopatici, a chi ha problemi respiratori e ai pazienti con scarsa autosufficienza".


Italia nella morsa del caldo, tra oggi e domani il picco; afa nelle città, temperature oltre i 40 gradi al Sud

IL VADEMECUM

I consigli per arginare gli attacchi dell’afa sono sempre gli stessi. Il ministero della Salute raccomanda 10 consigli utili nel caso delle ondate di calore: di uscire di casa nelle ore meno calde della giornata; indossare un abbigliamento adeguato e leggero; rinfrescare l'ambiente domestico e di lavoro; ridurre la temperatura corporea; ridurre il livello di attività fisica; bere con regolarità ed alimentarsi in maniera corretta; adottare alcune precauzioni se si esce in macchina; conservare correttamente i farmaci; adottare precauzioni particolari in caso di persone a rischio.


Tags: afa, bollino rosso, caldo, temperature

Share this story: