Judy Dench contro The Crown è una fiction crudele, lo denuncia l’attrice e premio Oscar

20 ottobre 2022, ore 18:00

Buckingham Palace in allerta per quinta stagione della serie "The Crown", mentre Judy Dench parla di fiction crudele

Judy Dench si scaglia contro Netflix per le nuove puntate di The Crown. L'attrice, due volte premio Oscar, si è unita alle voci di preoccupazione che stanno emergendo sempre di più, in vista della imminente uscita della quinta e penultima stagione della serie incentrata sulla famiglia reale britannica. Judy Dench, dama del Regno Unito e amica di Carlo e Camilla, ha definito questa saga come una “fiction crudele" che confonde la realtà storica con il sensazionalismo. La preoccupazione è per le nuove puntate che riguardano il periodo tra gli anni 1991 e 1996, in arrivo per il 9 novembre. L’attrice e premio Oscar in una lettera aperta al Times ha scritto di essere seriamente preoccupata per questi nuovi episodi che possono confondere gli spettatori, soprattutto quelli che non vivono nel Regno Unito e che vedendo le immagini possono confondere la finzione con la realtà.


Le scene incriminate

In particolare, secondo la Dench a scandalizzare l’opinione pubblica sono le immagini in cui si vede il futuro re Carlo III chiedere all’allora premier John Major di costringere la madre ad abdicare. Ricostruzione già smentita dall’ex premier britannico e definita “un barile di sciocchezze”. Ma Sir John non è l’unico ad essere preoccupato che le nuove puntate di “The Crown” presentino una rappresentazione errata e anche dolorosa della storia. A quanto pare, sostiene ancora l’attrice, più la storia si avvicina ai giorni nostri, più gli sceneggiatori si prendono licenze in nome del sensazionalismo. Judy Dench conclude la lettera implorando i produttori della serie di considerare i sentimenti dei Reali e dei sudditi ancora in lutto per la morte della Regina che ha servito il suo popolo per 70 anni. Solo così potrebbe conservare la sua reputazione agli occhi degli abbonati britannici”.


Buckingham Palace

Il Paese è ancora in lutto per la morte lo scorso 8 settembre, della regina Elisabetta e con il figlio Carlo alle prese con i primi passi da monarca, Buckingham Palace è in allerta per ciò che le immagini potrebbero mostrare e che può confondere finzione con realtà. La casa reale si prepara a prendere contromisure per proteggere la reputazione del sovrano dalla versione che ne emergerà dalla serie, giunta alla quinta edizione e che toccherà il periodo del matrimonio di Carlo e il relativo divorzio da Diana. Il Daily Teleghaph scrive della preoccupazione della Royal House per la “La decisione di mostrare una guerra senza quartiere”.


Abbonati minacciano il boicottaggio

Non bastassero le preoccupazioni della casa reale, la denuncia di Judy Dench, adesso anche gli abbonati al servizio di streaming video minacciano di boicottare la serie. Non è mancata la replica di Netflix: “The Crown è un dramma basato su eventi storici. La quinta serie è una drammatizzazione romanzata in cui si immagina cosa potrebbe esser successo dietro le porte del Palazzo durante un decennio importante e ben documentato da giornalisti, biografi e storici per la Famiglia Reale”.


Il cast

Il cast di The Crown è stato rinnovato per questa quinta serie di The Crown. Oltre a Dominic West nei panni di Carlo, Oltre a recitano Elizabeth Debicki nelle vesti di Diana, Imelda Staunton (Elisabetta), Jonathan Pryce (Filippo) Lesley Manville (Margaret), Olivia Williams (Camilla), Senan West (William) e Khalid Abdalla (Dodi Al-Fayed). La quinta stagione punta i riflettori sui primi anni Novanta della Roya Family e i giorni più neri per la Corona britannica prima della morte di Diana.


Judy Dench contro The Crown è una fiction crudele, lo denuncia l’attrice e premio Oscar
PHOTO CREDIT: foto agenzia fotogramma.it
Tags: fotogramma, Judy Dench, Netflix, The Crown

Share this story: