Juventus già al lavoro, scatta l'operazione recupero in campionato, e i bianconeri guardano al mercato

28 dicembre 2020, ore 08:00 , agg. alle 16:34

La Juventus, 24 punti in classifica, 10 meno del Milan capolista, ma con la partita contro il Napoli da recuperare, oggi riprende la preparazione in vista del ritorno in campo, il prossimo 3 gennaio

Nemmeno una settimana per smaltire le delusioni del campo, contro la Fiorentina, e in tribunale, con l'accoglimento del ricorso del Napoli, e si torna alla Continassa. La Juventus riprende ad allenarsi oggi con l'obiettivo di cancellare, magari con l'aiuto del mercato, le incertezze del 2020 e un Natale indigesto. Il clamoroso 0-3 viola allo Stadium ha rovinato la festa a Ronaldo, miglior giocatore del secolo ai Globe Soccer Awards, e compagni, precipitati a dieci punti dal Milan capolista e a 9 dall'Inter.


Scatta il piano recupero

In questi giorni di riposo, Pirlo ha messo a punto il programma per far svoltare definitivamente la sua squadra. Il tecnico bianconero si aspetta risposte immediate, già a partire dall'Udinese, primo appuntamento del 2021 il 3 gennaio allo Stadium, per poi arrivare preparato ai big match delle prime tre settimane di gennaio. In programma ci sono infatti Milan e Sassuolo, gli ottavi di coppa Italia contro il Genoa, lo scontro diretto con l'Inter e la Supercoppa Italiana contro il Napoli a Reggio Emilia, il 20 gennaio. Partite importanti, da non sbagliare: cali di tensione come quelli accaduti in questa prima parte di stagione non sono più ammessi.

Il mercato tra nuovi arrivi e partenze

Una mano Pirlo se l'aspetta anche dal mercato, che apre il 4 gennaio e prosegue fino al primo febbraio. Il club bianconero è già attivo, con l'obiettivo di chiudere i colpi rimasti in canna l'estate scorsa. In primis, un rinforzo nel reparto avanzato: il tecnico ha solo tre punte di ruolo (Ronaldo, Morata e Dybala) e spesso ha aggregato il giovanissimo Da Graca, ma per essere competitivi in tutte e tre le competizioni serve una alternativa di spessore. Si fanno sempre i nomi di Giroud e Milik, ben più clamoroso sarebbe il ritorno di uno tra Llorente o Zaza, i profili maggiormente low-cost accostati alla Juve. Ci sarà poi da sistemare Khedira, ai margini ormai da diversi mesi e voglioso di ripartire dall'Inghilterra o dalla Germania, e non tramonta nemmeno l'idea De Paul, anche se è un'operazione difficile per gennaio.

Recuperare Dybala

L'obiettivo di Pirlo, al netto dei volti nuovi in entrata durante il mercato di riparazione, è comunque quello di recuperare Dybala: l'argentino è chiamato al riscatto nel 2021, con i problemi legate al rinnovo di contratto in scadenza tra un anno e mezzo che restano inevitabilmente sullo sfondo e nella testa del 10 bianconero, autore di una prima parte di stagione ben al di sotto delle aspettative.


Juventus già al lavoro, scatta l'operazione recupero in campionato, e i bianconeri guardano al mercato
Tags: Juventus, Pirlo, Ronaldo, Serie A

Share this story: