Kabul, attentato kamikaze contro l'ambasciata russa. Almeno venticinque i morti. Tra loro, anche due diplomatici russi

05 settembre 2022, ore 14:00

Tutto è avvenuto tra la folla che attendeva il rilascio del visto per la Russia. Dura la condanna del Cremlino, che annuncia di aver rafforzato le misure di sicurezza intorno all'ambasciata

Un nuovo attentato torna a colpire Kabul: sarebbero almeno 25 i morti provocati da un kamikaze che questa mattina ha preso di mira l’ambasciata russa. Lo riferisce la Tass, citando Al Jazeera. Secondo alcune fonti l’attentatore voleva farsi esplodere tra la folla.


ALL’INGRESSO DELL’AMBASCIATA

L'attentato, secondo quanto precisato dal ministero degli Esteri russo, è avvenuto alle 10.50 ora locale, le 8.20 ora italiana. L’attacco è avvenuto all'entrata della sezione consolare dell'ambasciata, dove cittadini afghani erano in attesa di ricevere il visto per entrare in Russia. L’attentatore "voleva farsi esplodere tra la folla in fila per ottenere un visto" afferma Khalid Zadran, portavoce della sicurezza di Kabul. Si sarebbe quindi lanciato verso l'ambasciata, "ma è stato individuato e ucciso dalle guardie prima di arrivare al proprio obiettivo”. L'esplosione sarebbe dunque partita quando l'uomo è stato raggiunto dagli spari della polizia.


MISURE DI SICUREZZA RAFFORZATE

Il Ministero degli Esteri russo ha confermato che nell’attacco, oltre a vittime afghane, sono morti anche due diplomatici russi. Il ministro Serghei Lavrov ha dichiarato che dopo l’attacco sono state prese con urgenza le misure per rafforzare la sicurezza intorno all'ambasciata di Kabul. "É stata immediatamente adottata una serie di misure per rafforzare la protezione del perimetro esterno. Sono state incaricate forze aggiuntive delle autorità talebane e sono state utilizzate le capacità dell'intelligence e del controspionaggio dell'Afghanistan", ha dichiarato Lavrov, come riportano le agenzie russe.


Kabul, attentato kamikaze contro l'ambasciata russa. Almeno venticinque i morti. Tra loro, anche due diplomatici russi

DURA CONDANNA DEL CREMLINO

Secondo quanto riporta la Tass, dal Cremlino arriva una dura condanna all’attentato. "Sicuramente stiamo parlando di un attacco terroristico. Condanniamo risolutamente tali attacchi terroristici. Naturalmente, la cosa principale da fare ora è ricevere informazioni dal luogo in cui si trovano i nostri rappresentanti, i nostri diplomatici", ha detto il portavoce di Mosca Dmitri Peskov ai giornalisti.


Tags: Afghanistan, Ambasciata russa, Foto: AgenziaFotogramma.it, Kabul, Russia

Share this story: