Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Roccabernarda (Kr): tromba d'aria investe un treno locale, vetri dei finestrini in frantumi, feriti in modo lieve alcuni passeggeri del convoglio
- Caserta: maltempo, pezzo di capitello cade dalla facciata sud della Reggia, era stato restaurato solo due anni fa
- Catania: rifiuti infetti smaltiti illegalmente, sequestro preventivo della nave Aquarius, 24 indagati, sotto accusa la Ong Medici Senza Frontiere
- Libia: denuncia Ong Mediterranea, forze libiche hanno fatto irruzione sulla nave Nivin, bloccata a Misurata, violenze sui migranti, accusati di pirateria
- Roma: via libera alla demolizione di otto ville abusive di presunti appartenenti al clan Casamonica, il sindaco Raggi, giornata storica, Salvini, è un bel segnale
- Varese: quindicenne sequestrato e torturato in un garage, sarebbe stato legato a una sedia con alcuni fili elettrici e poi picchiato, il legale, legale, gli aggressori sono ragazzi delle medie
- Calcio: Belgio, a Genk, alle 20.45 l'amichevole Italia-Stati Uniti, radiocronaca diretta integrale su Rtl 102.5
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
31 ottobre 2018

Khashoggi, la vittima è stata strangolata e fatta a pezzi

A quasi un mese dall’omicidio, avvenuto il 2 ottobre, arriva la conferma dello scempio del cadavere del giornalista dissidente

Jamal Khashoggi è stato strangolato a morte appena entrato nel consolato saudita di Istanbul e fatto a pezzi. I suoi aguzzini, che avevano premeditato l'omicidio, si sono poi disfatti dei resti, che tuttora non sono stati trovati. A quasi un mese dall'omicidio, avvenuto il 2 ottobre scorso, la procura di Istanbul mette per la prima volta nero su bianco la causa della morte del giornalista dissidente e conferma il terribile scempio del suo cadavere. "Il corpo della vittima è stato smembrato e distrutto dopo la morte per soffocamento", scrivono i magistrati.

Khashoggi, la vittima è stata strangolata e fatta a pezzi

L'ufficialità segna un primo punto fermo nelle indagini, che però sembrano ancora in alto mare nella ricerca dei killer e dei mandanti. Prima di rendere noti i risultati dell'inchiesta, il procuratore generale Irfan Fidan ha atteso la conclusione degli incontri a Istanbul con il suo omologo giunto da Riad, Saud al Mojeb. Colloqui che non hanno prodotto "nessun risultato concreto", secondo i magistrati turchi, che non nascondono l'irritazione per la mancanza di risposte da parte dei colleghi sauditi su dove si trovino i resti del reporter e su chi sia stato il presunto "collaboratore locale" che ha aiutato gli 007 del Regno a liberarsene.