Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Basilicata: il candidato del Centrodestra Vito Bardi vince le elezioni regionali con oltre il 42% delle preferenze, centrosinistra di Trerotola al 32%, Movimento 5 stelle primo partito ma in netto calo
- Basilicata: elezioni regionali, Salvini su Facebook, 7-0, saluti alla sinistra e ora si cambia l'Europa, Di Maio, battute tutte le liste
- Usa: Russiagate, rapporto del procuratore Mueller, nessuna collusione fra Trump e Mosca, il Presidente americano, no ostruzione, manteniamo grande l'America
- Israele: un razzo partito da Gaza è caduto nei pressi di Tel Aviv, ferite almeno 7 persone
- Palermo: operazione antimafia, duro colpo alla cosca San Lorenzo, effettuati numerosi arresti, indagini grazie a collaboratore di giustizia
- Roma: Stati Generali dell'editoria. Conte, speriamo arrivino proposte innovative
- Roma: sciopero di 4 ore del trasporto aereo, 95 voli cancellati da Alitalia
- Calcio: la Nazionale è a Parma, domani gli azzurri affronteranno il Liechtenstein in una gara per le qualificazioni ai prossimi Europei
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
27 dicembre 2018
  1. /

Koulibaly, cori razzisti contro il giocatore del Napoli

Il giocatore nel mirino degli ultrà dell’Inter. L’allenatore Ancelotti ho chiesto tre volte la sospensione della partita, la prossima volta usciamo noi

Ancora un capitolo amaro nella vicenda dei cori contro Napoli e i napoletani, cori discriminatori e razzisti. Nel dopo Inter-Napoli, non usa mezze misure e Carlo Ancelotti lo dice chiaramente: “la prossima volta lascerà il campo di gioco insieme alla sua squadra”. A finire nel mirino degli ululati razzisti dei tifosi nerazzurri è stato il difensore azzurro Kalidou Koulibaly. Per ben due volte lo speaker ha ricordato che c’era il rischio di sospendere la partita. Probabilmente il difensore innervosito dalla situazione si è fatto espellere per doppia ammonizione dopo un applauso verso l'arbitro Mazzoleni. “Abbiamo chiesto tre volte alla Procura federale la sospensione per gli ululati contro Koulibaly. Ci sono stati gli annunci, ma non e' bastato, hanno continuato, ha detto Ancelotti, aggiungendo che “la prossima volta ci fermiamo noi, magari ci danno la sconfitta a tavolino''. Dal suo profilo Twitter Kalidou Koulibaly esprime tutta la sua fierezza, scrivendo di “essere orgoglioso del colore della sua pelle, di essere francese, di essere senegalese, napoletano e uomo''.

Koulibaly, cori razzisti contro il giocatore del Napoli