Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- Francia: irritazione del governo di Parigi per le frasi del vicepremier Di Maio sui francesi che colonizzano l'Africa, convocata per chiarimenti l'ambasciatrice italiana
- Svizzera: allarme Fondo Monetario Internazionale, la situazione economica dell'Italia è un fattore di rischio globale, come la Brexit
- Roma: intercettazione tra due carabinieri prima di una testimonianza sulla morte di Stefano Cucchi, bisogna avere spirito di corpo e aiutare i colleghi in difficoltà
- Lecce: famiglia schiava di internet, madre padre e figlio di 15 anni segregati in casa da due anni e mezzo, sempre davanti al computer
- Vicenza: neonata di tre giorni scaraventata a terra dalla madre di 41 anni, la piccola morta in ospedale, la donna arrestata, ha tentato il suicidio
- Gb: Brexit, premier May in Parlamento, no a secondo referendum, sarebbe un pericoloso precedente, occorre lavorare insieme all'opposizione
- Israele: bombardati obiettivi militari iraniani in Siria, l'Iran minaccia di distruggere Israele
- Napoli: festa in strada per la riapertura della pizzeria Sorbillo dopo la bomba carta, oggi pizza gratis per tutti
- Calcio: posticipi Serie A, Genoa-Milan 0-2, gol di Borini e Suso, rossoneri quarti, alle 20.30 Juventus-Chievo
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
27 dicembre 2018
  1. /

Koulibaly, cori razzisti contro il giocatore del Napoli

Il giocatore nel mirino degli ultrà dell’Inter. L’allenatore Ancelotti ho chiesto tre volte la sospensione della partita, la prossima volta usciamo noi

Ancora un capitolo amaro nella vicenda dei cori contro Napoli e i napoletani, cori discriminatori e razzisti. Nel dopo Inter-Napoli, non usa mezze misure e Carlo Ancelotti lo dice chiaramente: “la prossima volta lascerà il campo di gioco insieme alla sua squadra”. A finire nel mirino degli ululati razzisti dei tifosi nerazzurri è stato il difensore azzurro Kalidou Koulibaly. Per ben due volte lo speaker ha ricordato che c’era il rischio di sospendere la partita. Probabilmente il difensore innervosito dalla situazione si è fatto espellere per doppia ammonizione dopo un applauso verso l'arbitro Mazzoleni. “Abbiamo chiesto tre volte alla Procura federale la sospensione per gli ululati contro Koulibaly. Ci sono stati gli annunci, ma non e' bastato, hanno continuato, ha detto Ancelotti, aggiungendo che “la prossima volta ci fermiamo noi, magari ci danno la sconfitta a tavolino''. Dal suo profilo Twitter Kalidou Koulibaly esprime tutta la sua fierezza, scrivendo di “essere orgoglioso del colore della sua pelle, di essere francese, di essere senegalese, napoletano e uomo''.

Koulibaly, cori razzisti contro il giocatore del Napoli