L’Arena di Verona omaggia Ezio Bosso e fa il tutto esaurito per la IX sinfonia di Beethoven

23 agosto 2021, ore 14:50

La musica di Beethoven e le piazze d’Italia nelle foto storiche della Fondazione Alinari proiettate sui maxischermi. Sulle millenarie pietre dell’Anfiteatro di Verona, ieri sera, la IX Sinfonia di Beethoven in omaggio al Maestro Ezio Bosso, unica data, completamente sold out

La settimana si è conclusa con l’ultima inaugurazione del 98° Arena di Verona Opera Festival: ieri sera, nel teatro all’aperto più grande del mondo spettatori rapiti dall’immortale Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven per soli, coro e orchestra diretta dalla giovanissima esordiente areniana Erina Yashima, in un appuntamento dedicato alla memoria del Maestro Ezio Bosso e alla speranza universale incarnata dall’Ode alla gioia (in coda all'articolo, ndr). Un concerto inizialmente programmato per il Festival 2020 per festeggiare il 250º anniversario della nascita del compositore. Sul palco era atteso Ezio Bosso, che l'aveva annunciata personalmente al pubblico in occasione dell'applaudita esecuzione dei Carmina Burana l'anfiteatro a Rignano. La riprogrammazione dovuta alla pandemia e la prematura scomparsa del maestro hanno rimandato l'evento a ieri sera e l’Arena e l’intera città hanno potuto così rendergli omaggio.

IL CAST DEL CONCERTO

L'esecuzione è stata guidata dalla giovane Erina Yashima, maestro tedesco di origini giapponesi, attualmente impegnata nei complessi d'eccellenza degli Stati Uniti, prima al fianco di Riccardo Muti alla Chicago Symphony Orchestra, quindi come Assistant Conductor della Philadelphia Orchestra. Oltre all'orchestra della Fondazione Arena, nel quarto movimento protagonisti il coro diretto da Vito Lombardi e quattro solisti d'eccezione: il soprano Ruth Iniesta (apprezzata Liu in Turandot al fianco di Netrebko e Eyvazov), il mezzosoprano Daniela Barcellona e il tenore Saimir Pirgu, oltre all'esperto basso Michele Pertusi, fresco vincitore del premio internazionale Maria Callas.

L’ARENA DI VERONA E LA FINESTRA SULLA BELLEZZA

L'ideale viaggio in Italia all'insegna della bellezza lungo tutto il Festival si è chiuso con un percorso per immagini curato con la Fondazione Alinari per la Fotografia di Firenze, che ha raccolto l'eredità del prezioso archivio storico fotografico, e realizzato con il video design di D-wok. Oggetto della scenografia un simbolico excursus nelle piazze più belle d'Italia e del mondo. Tra queste, Piazza del Campo per il Palio di Siena immortalata in uno scatto di un secolo come messaggio di gioia e speranza portato dalla IX Sinfonia di Beethoven. Nel viaggio compiuto nelle serate d’estate, fin qui, l’Opera ha incontrato dodici grandi musei e parchi italiani, che hanno condiviso parte del loro patrimonio inserendosi nelle storie di Verdi, Mascagni, Leoncavallo, Puccini e sulle note dell’Ode alla Gioia di Beethoven. Con il patrocinio del Ministero della Cultura, la tradizione e la Storia hanno incontrato l’innovazione sul palcoscenico dell’anfiteatro veronese con le scenografie areniane integrate da 400mq di ledwall.


L’Arena di Verona omaggia Ezio Bosso e fa il tutto esaurito per la IX sinfonia di Beethoven

RTL 102.5 AL FIANCO DEL 98° ARENA DI VERONA OPERA FESTIVAL 2021

RTL 102.5 e Fondazione Arena di Verona compagni di viaggio per il 98° Arena di Verona Opera Festival. La prima radiovisione d’Italia, questa estate ha seguito spettacoli, concerti ed eventi unici in Arena ed ha regalato ai suoi ascoltatori la magia di tornare ad assistere dal vivo a serate speciali. RTL 102.5 continua a regalare i biglietti agli ascoltatori, su rtl.it il contest per partecipare e vincere.







IX Sinfonia di Beethoven
Tags: 98° Arena di Verona Opera Festival 2021, Inarena, IX Sinfonia di Beethoven

Share this story: