L’Iraq resterà sempre nel mio cuore, così Papa Francesco, si chiude lo storico viaggio

07 marzo 2021, ore 20:00 , agg. alle 11:18

In mattinata è previsto il rientro di Bergoglio in Vaticano, dopo la visita nella terra di Abramo; Il Pontefice ha celebrato una messa nello stadio di Erbil

L’Iraq resterà sempre nel mio cuore, così Papa Francesco, prima di lasciare Bagdad In mattinata il rientro di Bergoglio in Vaticano, dopo lo storico viaggio nella terra di Abramo Davanti a 10mila persone Bergoglio ha celebrato una messa nello stadio della città di Erbil. L’evento ha chiuso l’intensa giornata del Pontefice, che in precedenza aveva pregato a Mosul tra le macerie della guerra.


Bergoglio a Erbil, il cuore va ripulito da falsità e ipocrisia

No alla tentazione di cercare vendette. Il cuore va pulito, va ordinato, va purificato. Da che cosa? Dalle falsità che lo sporcano, dalle doppiezze dell'ipocrisia. Tutti noi ne abbiamo. Sono malattie che fanno male al cuore, che infangano la vita, la rendono doppia. Abbiamo bisogno di essere ripuliti dalle nostre ingannevoli sicurezze che mercanteggiano la fede in Dio con cose che passano, con le convenienze del momento. Abbiamo bisogno che siano spazzate via dal nostro cuore e dalla Chiesa le nefaste suggestioni del potere e del denaro". Queste le parole del Pontefice, pronunciate durante la messa nella città curda dell'Iraq. 


Lavoriamo per un futuro di pace, Papa francesco si congeda

"L'Iraq rimarrà sempre con me, nel mio cuore. Chiedo a tutti voi di lavorare insieme in unità per un futuro di pace e prosperità che non lasci indietro nessuno e non discrimini nessuno. Prego che i membri delle varie comunità religiose, insieme a tutti gli uomini e le donne di buona volontà, cooperino per stringere legami di fraternità e solidarietà al servizio del bene comune e della pace”. Così Papa Francesco al termine della messa celebrata a Erbil, che ha chiuso gli impegni di Bergoglio in terra irachena.


Un momento di commozione, prima di tornare in Vaticano

In serata, al termine della Messa nello Stadio di Erbil, Papa Francesco ha incontrato Abdullah Kurdi, papà del piccolo Alan, naufragato con il fratello e la madre sulle coste turche nel settembre 2015, mentre con la famiglia tentava di raggiungere l'Europa. Il Santo Padre ha ascoltato il dolore del padre per la perdita della famiglia. Abdullah ha manifestato gratitudine al Pontefice per le parole di vicinanza alla sua tragedia. L'immagine del piccolo Alan, trasportato a riva dalla corrente del mare, lo ricordiamo, ha fatto il giro del mondo sollevando l'indignazione globale. L'immagine straziante, riprodotta in un dipinto monito per le tante tragedie dei migranti in mare, è stato donato dal papà di Alan a Papa Francesco.
L’Iraq resterà sempre nel mio cuore, così Papa Francesco, si chiude lo storico viaggio
Tags: Iraq, Papa Francesco

Share this story: